Stromboli, si ferma il trabocco lavico

Stromboli, si ferma il trabocco lavico Gianluca Giuffrè Stromboli- Si attenua leggermente l'attività dello Stromboli. Il Dipartimento della Protezione Civile continua a seguire con attenzione l'evoluzione dei fenomeni registrati dalle reti dei Centri di Competenza. Dall’analisi dei dati acquisiti dalle reti di monitoraggio, nelle ultime 24 ore, si osserva un’intensificarsi dell’attività esplosiva stromboliana, mentre il trabocco lavico non è più alimentato ed è in raffreddamento. Con il supporto di una motovedetta della Capitaneria di porto, è stato fatto da mare un rilievo con telecamera termica per osservare l’estensione dei flussi lavici e l’eventuale presenza di fratture lungo la Sciara del Fuoco. L’analisi dei rilievi non ha evidenziato la presenza di fratture, che potrebbero generare fenomeni di instabilità. Il flusso lavico, debolmente alimentato dal cono di nord-est, si è fermato intorno a quota 550 m. Ieri mattina, il sindaco di Lipari, Marco Giorgianni, a causa delle cattive condizioni meteo-marine non ha potuto incontrare di presenza gli abitanti di Ginostra, così com'era previsto, ma la riunione si è svolta lo stesso in Videoconferenza.Il sindaco si è collegato da Stromboli con i suoi concittadini che abitano dall'altro lato dell'isola(la banda larga a Ginostra è arrivata solo da qualche mese grazie ad AirmaxItalia che ha fornito tutti i residenti di collegamenti internet gratuiti)raggiungibile solo via mare. Durante l'affollata videoconferenza con i ginostresi, il primo cittadino del comune di Lipari ha voluto tranquillizzare tutti i presenti,promettendo di raggiungerli nei prossimi giorni e rimarcando che in atto non vi è una situazione di criticità dello Stromboli così grave da far presupporre scenari catastrofici. ''L'attività dello stromboli si è leggermente attenuata - ha affermato Giorgianni - anche se permane uno stato di criticità elevata. Insieme agli esperti stiamo monitorando l'evoluzione del fenomeno eruttivo e teniamo alta la guardia.'' I Residenti del piccolo borgo ai piedi dello Stromboli durante l'incontro virtuale hanno chiesto al sindaco di impegnarsi presso i vari Enti per interventi che possano servire in caso di eventuali emergenze. Tra le richieste avanzate: La sistemazione delle stradine del centro abitato,in particolare quella che conduce all'elipista dei soccorsi(completamente dissestata); la realizzazione di una fascia,a ridosso del villaggio, contro eventuali incendi e la pulizia di tutti i sentieri;Il potenziamento della Guardia Medica ed inultimo la costituzione di un piccolo gruppo di volontari per eventuali situazioni critiche. Rispetto alle richieste avanzate, Giorgianni si è impegnato affichè tutte le istanze, anche quelle provenienti da Stromboli, vengano attenzionate nelle sedi opportune. '' Sull'isola dobbiamo creare i presupposti per poter - a concluso il sindaco - affrontare ogni evenienza senza ricorrere sempre alle emergenze. Lo Stromboli è attivo e lo sarà sempre per cui questi interventi dovranno essere considerati come interventi di normale amministrazione e non interventi legati ad uno stato emergenziale. Chiederò di essere messo nelle condizioni di operare in tal senso.'' Venerdì, intanto, la situazione di Stromboli e del suo vulcano sarà discussa a Roma alla Protezione Civile in una riunione in cui sarà presente anche il sindaco.

a cura di Peppe Paino

Data notizia: 16/01/2013

Condividi questo articolo

 


Potrebbero interessarti...



Vetrina immobiliare

Primo piano casa vico Bezzecca Lipari
Rustico Quattropani isola di Lipari Rustico Quattropani isola di Lipari
490.000
Casa al tramonto Lipari Casa al tramonto Lipari
370.000
Vendesi villa Cappero Lipari Vendesi villa Cappero Lipari
830.000
Vendesi secondo piano Sottomonastero Lipari Vendesi secondo piano Sottomonastero Lipari
290.000

Notizie e interviste dalla Capitale

dalla nostra Daniela Bruzzone

Le ricette

Caponata di melanzane

Dalle nostre ricette ingredienti per 4 persone... scoprile!

Eolie Islands

Instagram #liparibiz