Crocetta: la rotazione continuerà

Crocetta: la rotazione continuerà siciliainformazioni.com di Giuseppe Bianca Da tre giorni a tre anni. In questo arco temporale disomogeneo e non uguale per tutti, vanno le pratiche di molti uffici della Regione Siciliana, non solo del Territorio, secondo Rosario Crocetta. Troppa differenza di comportamenti e di scelte oggettive, e soprattutto di risultati. È una parte importante delle rivoluzione che Crocetta urla a gran voce dal palco del Politeama di Palermo. Ma non è solo un discorso elettorale. È un Crocetta che sorprende e quasi disorienta la platea che aspettava ragionamenti elettorali. Ed invece Crocetta procede per ”lampi di accensione”. Come quando si rivolge idealmente a Maurizio Bernava segretario regionale della Cisl, quando gli domanda “di chi è lo Ial, che ha percepito venticinque milioni dalla Regione e non paga gli stipendi ai lavoratori da oltre un anno?”. O quando annuncia risoluto che la rotazione dei dirigenti procederà alla Regione. E continuerà. Nell’interesse dei tutti. E procederà senza “padrini” e fuori dalle appartenenze. “Sarà un modo di valorizzare risorse e competenze alla Regione. E ce ne sono, sappiatelo”. È destinato a fare rumore questo “muro contro muro” che il governatore lancia in apertura di campagna elettorale:
“Se cambiare schemi e metodi, modi di concepire l’Amministrazione regionale significa essere un dittatore, allora io sono un dittatore”. Poi si sofferma con ironia su un dirigente, Frisone che “fa tutto, progetta, dirige e guida pure la macchina, lo valorizzeremo”. Sul Consorzio delle autostrade ritorna prorompente. “La ditta Ventura, cacciata dalla Expo di Milano, in presenza di un informativa della Prefettura di Milano, continuava a lavorare con il Cas. Abbiamo interrotto tutto questo. Ma occorre indagare su come sia potuto succedere”. Insomma dal Megafono sono partite vibranti note destinate ad un confronto duro con il mondo dei sindacati, con gli interlocutori istituzionali e con quanto, secondo Crocetta, rischia di frapporsi con il cambiamento. Qualcuno uscendo si domanda quanto durerà il furore del presidente. Un altro con la faccia perplessa, gli risponde: “Assai”.

a cura di Peppe Paino

Data notizia: 27/01/2013

Condividi questo articolo

 


Potrebbe interessarti anche...



Vetrina immobiliare

Vendesi villa Capistello Lipari
Casa semindipendente Santa Margherita Lipari Casa semindipendente Santa Margherita Lipari
350.000
Villa unica Pianoconte Lipari Villa unica Pianoconte Lipari
1.080.000
Casa Quattrocchi Pianoconte Lipari Casa Quattrocchi Pianoconte Lipari
450.000
Vendesi villa antica Lipari Vendesi villa antica Lipari
550.000

Notizie e interviste dalla Capitale

dalla nostra Daniela Bruzzone

Le ricette

Totani ripieni

Dalle nostre ricette ingredienti per 4 persone... scoprile!

Eolie Islands

Instagram #liparibiz