Giuseppe Mollica, diario di un eroe

Giuseppe Mollica, diario di un eroe

 

All’incirca due anni fa il sig. Giuseppe Mollica, classe 1924, si accingeva a scrivere un diario di memorie, raccontando le vicende avvenute dal febbraio del ‘42 al maggio del ‘45. Peppino a quei tempi era un semplice ragazzo di diciotto anni mai uscito dall’isola di Lipari che provava ad andare a lavorare a Livorno ma non poteva immaginare che l’imminente conflitto bellico lo avrebbe segnato profondamente. Alla gioia per le prime soddisfazioni lavorative fece seguito il timore per la chiamata alle armi. Ritornato in Sicilia per i controlli di rito, fu assegnato al Quarto reggimento artiglieria d’armata a Piacenza. Con l'arresto di Mussolini la situazione politica in Italia cambiò e la ritorsione tedesca non si lasciò attendere. A settembre dovette affrontare il primo scontro armato e nella concitazione di quei momenti Peppino sentì all’improvviso un sibilo sopra la sua testa, voltatosi, vide un buco sul muro dietro le spalle, pochi centimetri e il proiettile lo avrebbe ucciso. Catturato, fu obbligato a salire su un vagone merci con altri commilitoni, ammassati come bestiame e portati in Germania in un campo di raccolta prigionieri a Luckenwalde. Fu destinato a lavori forzati nella fabbrica della Mercedes Benz per gli assemblaggi aerei. Al termine dei turni di lavoro era ricondotto a piedi in fatiscenti baracche, per dormire poche ore in scomodi letti a castello e rimanendo parzialmente digiuno. Liberato nel marzo del ’45, affrontò da solo il lungo viaggio a piedi dalla Germania verso l’Austria, intercettato diverse volte dai soldati tedeschi, riuscì ancora fuggire talvolta salendo su qualche treno di passaggio. Finalmente nel maggio del ‘45, rientrava a Lipari, vivo e soprattutto libero. Nel dicembre del 2010, il capitano dei carabinieri, Francesco Coppola, gli conferiva la medaglia d’onore concessa dal Presidente della Repubblica a coloro che sono stati deportati o internati nei lager nazisti.
 

di Melissa Prota



Data notizia: 15/01/2015

Altre foto di questa notizia

foto

Tags

Giuseppe Mollica - diario - guerra - Germania - Lipari -



Condividi questo articolo

 


Potrebbero interessarti...



Vetrina immobiliare

Vendesi villa Pirrera Lipari
Vendesi primo piano Sottomonastero Lipari Vendesi primo piano Sottomonastero Lipari
290.000
Appartamento sul mare Acquacalda Lipari Appartamento sul mare Acquacalda Lipari
310.000
Villa vista mare Quattropani Lipari Villa vista mare Quattropani Lipari
850.000
Casa indipendente Portinente Lipari Casa indipendente Portinente Lipari
570.000

Notizie e interviste dalla Capitale

dalla nostra Daniela Bruzzone

Le ricette

Giggi al vino cotto

Dalle nostre ricette ingredienti per 4 persone... scoprile!

Eolie Islands

Instagram #liparibiz