Basta, ho deciso. Mollo tutto e vado a Lipari!

Basta, ho deciso. Mollo tutto e vado a Lipari!


Se anche voi siete stanchi della solita routine, del traffico cittadino, degli incessanti rumori che ci circondano ogni giorno, di essere perennemente a dieta ma non perdere neanche un chilo. Bene, seguitemi! Ciò che vi occorrerà è uno zaino e una bicicletta. Sì, proprio così, andremo alla scoperta di Lipari in bici! La bicicletta è probabilmente il mezzo di trasporto costruito interamente dall’uomo, più antico, si pensa infatti che anche Leonardo da Vinci, nel XV secolo, abbia dedicato alcuni dei suoi disegni a una macchina molto simile al mezzo a due ruote. Ma l’invenzione ufficiale risale al 1817 per opera del barone tedesco Karl Von Drais. Con il passare degli anni la bicicletta venne perfezionata: ruote delle stesse dimensioni, pedalata rotatoria facilitata dalla catena, materiali più leggeri e design all’ultima moda.Rispolveriamo allora, le nostre bici e partiamo dall’isola di Lipari, la più grande e popolata delle Eolie. Il centro storico, formato da piccole vie strette, silenziose e tipicamente abbellite dai balconi infiorati, è dominato dal Castello che osserva l’isola dall’alto del promontorio, con le sue torri greche del IV – III secolo a.C. e con quelle medioevali delle mura spagnole del XIII secolo. Oggi la fortezza ospita il Museo Archeologico Regionale Eoliano in cui sono custoditi reperti archeologici rinvenuti in seguito ai lavori effettuati dall’archeologo Luigi Bernabò Brea, a cui è dedicato il museo. La passeggiata continua lungo la via principale di Lipari, Corso Vittorio Emanuele, o meglio “Il Corso” per gli abitanti. Ma la via storicamente più popolare è Via Garibaldi che collega il Castello a Piazza Ugo di Sant’Onofrio. Scopriremo zone incontaminate e panorami mozzafiato: il belvedere di Quattropani, le cave del caolino, ormai in disuso, ma che è possibile costeggiare e ammirare l’attività fumarolica, segno di un passato di attività vulcanica e la chiesetta in stile greco della Madonna della Catena. Poi scenderemo verso Acquacalda e Porticello per vedere le cave di pomice. Insomma, una vacanza alternativa che farà bene a spirito e corpo.

di Maria Catanuso



Data notizia: 15/04/2015

Tags

Lipari - vacanza - bicicletta -



Condividi questo articolo

 


Potrebbe interessarti anche...



Vetrina immobiliare

Vendesi appartamenti nuovi Lipari
Villa unica Pianoconte Lipari Villa unica Pianoconte Lipari
1,080,000
Appartamento panoramico Zinzolo Lipari Appartamento panoramico Zinzolo Lipari
265,000
Vendesi appartamenti nuovi Lipari Vendesi appartamenti nuovi Lipari
170,000
Vendesi appartamento ad Acquacalda Lipari Vendesi appartamento ad Acquacalda Lipari
190,000

Notizie e interviste dalla Capitale

dalla nostra Daniela Bruzzone

Le ricette

Involtini di pesce spada

Dalle nostre ricette ingredienti per 4 persone... scoprile!

Eolie Islands

Instagram #liparibiz