Scoprire le Eolie: l’architettura dal baglio al forno

Scoprire le Eolie: l’architettura dal baglio al forno


Dell’architettura tipica eoliana, da sempre contraddistinta per le sue forme tradizionalmente mediterranee, viene spesso dimenticata l’importanza che ancora oggi quest’ultima ha e ha sempre avuto nonostante lo sviluppo urbanistico avvenuto sul territorio negli ultimi anni. Influenzata fortemente da quella campana del sedicesimo secolo, l’architettura delle case in particolare, contribuisce al fascino esotico delle isole, donando loro ricercatezza, originalità ed eleganza. Qualità oggettivamente riconoscibili sono la semplicità e i canoni basici che costituiscono la tipica casa delle isole Eolie. Nel caso stromboliano, ad esempio, uno dei maggiori apprezzati ovunque, la situazione ambientale ha evitato la diffusione di una precoce edilizia e l’inserimento di moderne tipologie abitative. Per questo, l’aspetto rurale di Stromboli è stato oggetto di minuzioso studio da parte di Vittorio Famularo, attento geografo che, esaminando le diverse costruzioni, ne ha dedotto la naturale trasformazione da “monocellulari” a forme più complesse, più ricche e dotate di maggiori servizi. Circa i mutamenti generali nelle diverse isole, si denota quanto l’influenza islamica e precedentemente greco-romana sia stata importante per i successivi secoli. Oggi, la casa eoliana ha la forma di un cubo modulare, arricchita, come negli anni passati, dall’antica tradizione siciliana, costituita da elementi caratteristici con nomi direttamente derivanti da etimologie dialettali. Bagghiu e furnu, costituiscono solo due dei tanti elementi caratteristici delle architetture eoliane. Il “bagghiu” (baglio) è la tipica ampia terrazza che si apre di fronte alla casa e il “furnu” (forno) è utilizzato per la cottura del pane e dei dolci caldi, è a forma di cupola, si trova in un lato della terrazza e costituisce uno dei fulcri fondamentali non solo della casa, ma anche della famiglia, luogo in cui si ci riunisce per infornare e sfornare il pane, stare insieme manipolando l’impasto e gustare qualcosa che solo abili mani esperienti, casalinghe e mediterranee, cariche di ricordi mare e di sale riescono a creare. 

di Martina Leone
 



Data notizia: 16/06/2015

Tags

Isole Eolie - vacanza - architettura - forno - tradizioni -



Condividi questo articolo

 


Potrebbe interessarti anche...



Vetrina immobiliare

Vendesi villa antica Lipari
Vendesi Appartamento Maddalena Lipari Vendesi Appartamento Maddalena Lipari
250,000
Vendesi appartamento ad Acquacalda Lipari Vendesi appartamento ad Acquacalda Lipari
190,000
Appartamento panoramico Zinzolo Lipari Appartamento panoramico Zinzolo Lipari
265,000
Vendesi casetta eoliana Santa Margherita Lipari Vendesi casetta eoliana Santa Margherita Lipari
110,000

Notizie e interviste dalla Capitale

dalla nostra Daniela Bruzzone

Le ricette

La Stroncatùra by Pasquale Cùfari

Dalle nostre ricette ingredienti per 4 persone... scoprile!

Eolie Islands

Instagram #liparibiz