Perle dalla Storia: Filicudi

Perle dalla Storia: Filicudi

Filicudi, in antichità, è stata chiamata dai Romani Phoenicusa che significa “ricca di felci”, in riferimento ad una palma nana che cresce abbondante e rigogliosa sul suolo dell’Isola. In generale, la storia di Filicudi segue quella delle altre isole: i primi nuclei stabili di popolazioni risalgono al neolitico superiore, intorno al 3000 a.C.; ciò è dimostrato dalla presenza di frammenti ceramici dello stile di Diana, rinvenuti nella Montagnola di Capo Graziano e lungo la sponda meridionale della baia del porto. L’Isola è sempre stata considerata importante ed interessante dal punto di vista archeologico. Due importantissimi insediamenti presenti qui sono databili all’età del bronzo o, addirittura, a prima della fine del III millennio; il più antico sorge al Piano del Porto, nelle vicinanze della spiaggia Le Punte, il secondo è, invece, sulla Montagnola di Capo Graziano. L’insediamento di Capo Graziano si compone di una trentina di capanne ovali, le quali sono state costruite su una terrazza accessibile tramite un sentiero. Questo è nato a causa dell’afflusso di genti nuove, arrivate da lontano, che vi si sono stabilite e che corrispondono, probabilmente, agli Eoli di cui si parla nelle leggende e nei vecchi racconti tradizionali. La popolazione della cultura di Capo Graziano ha rivestito un ruolo chiave nei commerci e nei traffici con l’Oriente Greco e con l’Egeo; è stato possibile documentare questi contatti grazie al ritrovamento, all’interno delle capanne, di ceramiche micenee che, oggi, sono conservate al Museo di Lipari. Con il trascorrere del tempo, il villaggio è stato frequentato nella successiva fase del Milazzese fino alla sua distruzione a metà del XIII secolo a.C. Nel 1986, grazie ad un impianto di generazione a gasolio, anche a Filicudi viene portata la luce elettrica. È stato un salto nel futuro per la qualità di vita quotidiana degli isolani e ha permesso lo sviluppo del turismo che, da quel momento, è cresciuto sempre di più ogni anno. Inoltre, grazie all’elettricità, sull’Isola sono potuti giungere aiuti per ogni attività: dalle pompe elettriche per l’acqua dei pozzi alle televisioni e agli elettrodomestici.

 

di Francesca Zampaglione



Data notizia: 13/01/2016

Tags

storia - Filicudi - Eolie -



Condividi questo articolo

 


Potrebbe interessarti anche...



Vetrina immobiliare

Vendesi casa a Quattropani Lipari
Vendesi casa Marina Lunga Lipari Vendesi casa Marina Lunga Lipari
270,000
Vendesi villa Pirrera Lipari Vendesi villa Pirrera Lipari
890,000
Vendesi casa a Quattropani Lipari Vendesi casa a Quattropani Lipari
280,000
Vendesi Villa Addiana Lipari Vendesi Villa Addiana Lipari
900,000

Notizie e interviste dalla Capitale

dalla nostra Daniela Bruzzone

Le ricette

Spaghetti alla strombolana

Dalle nostre ricette ingredienti per 4 persone... scoprile!

Eolie Islands

Instagram #liparibiz