Mazzata per un falso medico

Mazzata per un falso medico la Sicilia.it Messina- Dovrà restituire 273mila euro, l'equivalente degli stipendi intascati dal 1997 al 2006, Pietro Antonio Renda, il falso medico, già condannato dalla sezione di Milazzo del Tribunale di Barcellona Pozzo di Gotto ed ora obbligato dalla Corte dei conti al maxi-risarcimento. L'uomo assunto dall'Ausl 5 di Messina, come riporta il nostro quotidiano, era regolarmente iscritto all'Ordine dei medici, al quale avrebbe presentato falsi certificati di laurea e di abilitazione. A denunciarlo sono stati alcuni medici in servizio nel presidio di Stromboli, nell'arcipelago delle Eolie; i sanitari avevano inviato un esposto all'Ausl in cui segnalavano la scarsa professionalità del collega inviato sull'isola dall'Ausl. Nella sentenza la Corte dei conti rileva che i sanitari "con grande senso di responsabilità ed infrangendo quel muro di colpevole silenzio che nel recente passato ha caratterizzato le vicende siciliane, lo hanno denunciato".Durante le indagini la Guardia di finanza accertò che Renda risultava iscritto all'Università La Sapienza di Roma, dove però non si sarebbe mai laureato. L'uomo avrebbe cominciato ad esercitare la professione di medico chirurgo e oncologo a Torregrotta e nel centro benessere della moglie.

, a cura di Peppe Paino

Data notizia: 6/8/2008

Condividi questo articolo

 


Potrebbero interessarti...



Vetrina immobiliare

Appartamento vista mare Portinente Lipari
Villa Mulino a Vento Lipari Villa Mulino a Vento Lipari
985.000
Casa eoliana San Leonardo Lipari Casa eoliana San Leonardo Lipari
450.000
Casa primo piano Canneto Casa primo piano Canneto
395.000
Fabbricato panoramico Lipari Fabbricato panoramico Lipari
120.000

Notizie e interviste dalla Capitale

dalla nostra Daniela Bruzzone

Le ricette

Baccalà al sugo

Dalle nostre ricette ingredienti per 4 persone... scoprile!

Eolie Islands

Instagram #vulcanoconsult