E' morto Bent Parodi di Belsito

E' morto Bent Parodi di Belsito Gazzetta del Sud Enzo Raffaele Ad appena 66 anni, vittima di una crisi cardiaca, è morto ieri a Palermo Bent Parodi di Belsito. Fine intellettuale ( presiedeva la fondazione culturale Lucio Piccolo di Capo d'Orlando) e giornalista ( dal 1998 al 2004 ha guidato con passione e competenza l'Ordine di Sicilia), professione che volle scegliere nonostante si fosse distinto, giovanissimo, come uno dei principali studiosi italiani di egiziologia e miti antichi. Nato occasionalmente a Kopenhagen (la madre era danese) nel 1943, Bent Parodi non ebbe un'infanzia qualunque. Su di lui ebbero influenza lo zio, il principe Raniero Alliata di Pietragliata che gli fece scoprire l'entomologia e a cui dedicò il suo libro più riuscito ("Il principe mago" edito da Sellerio), e i fratelli Lucio e Casimiro Piccolo, i baroni di Calanovella. Fu proprio Casimiro che, poco prima di morire, lo volle presidente della Fondazione Piccolo di Capo d'Orlando. Scelta lungimirante. Il suo talento non sfuggì nè a Giuseppe Tomasi di Lampedusa nè alla moglie dello scrittore, Alexandra Wolff-Stormersse, figura leggendaria, immortalata sulle pagine de "L'Ora" da Mario Farinella. Bent fu massone di grado elevato (era Grande Oratore Aggiunto del Grande Oriente d'Italia) e non lo nascose mai. «È una tradizione culturale familiare» soleva dire. E non meraviglia, dunque , che lo abbia voluto ricordare Gustavo Raffi, Gran Maestro del Grande Oriente d'Italia («I nostri labari oggi hanno un nastro nero: piangiamo un grande Fratello, un uomo di Luce, protagonista di mille battaglie di libertà»). Con Bent Parodi di Belsito non scompare solo l'intellettuale, lo studioso, il giornalista, ma un uomo curioso capace di discettare con eguale competenza della Rosalia Alpina delle Madonie e del primato del vino rosso su quello bianco (il rosè non lo prendeva neppure in considerazione), delle poesie di Lucio Piccolo e del prezzo dell'olio d'oliva. Perché tutto ciò che si muove sotto l'Universo era per Bent un perchè a cui dare risposta. La camera ardente si aprirà stamattina alle 8 nei saloni della Fondazione Piccolo a Capo d'Orlando, dove saranno officiati i funerali, alle 15,30, nella chiesa di Cristo Re. ( Alla famiglia le condoglianze della redazione di Lipari.biz )

, a cura di Peppe Paino

Data notizia: 17/12/2009

Condividi questo articolo

 


Potrebbero interessarti...



Vetrina immobiliare

Vendesi nuda proprieta villa Pianoconte Lipari
Vendesi casa Pianoconte Lipari Vendesi casa Pianoconte Lipari
250.000
Primo piano casa vico Bezzecca Lipari Primo piano casa vico Bezzecca Lipari
180.000
Casa Monte Rosa Lipari Casa Monte Rosa Lipari
300.000
Appartamento piazza Marina Corta Lipari Appartamento piazza Marina Corta Lipari
330.000

Notizie e interviste dalla Capitale

dalla nostra Daniela Bruzzone

Le ricette

Spaghetti alla strombolana

Dalle nostre ricette ingredienti per 4 persone... scoprile!

Eolie Islands

Instagram #liparibiz