Isole minori siciliane sempre più unite

Riceviamo dal vicesindaco di Santa Marina Salina, Luigi Follone e pubblichiamo: Giovedì 9 Febbraio, si è svolto un importante incontro tra i sindaci delle Isole Minori Siciliane, indetto dal sindaco di S. Marina Salina in qualità di Coordinatore ANCIM per la Sicilia. Alla seduta erano presenti i Sindaci e i rappresentanti dei comuni di Faviganana, Lipari, Malfa, Pantelleria, S.Marina Salina e Ustica. Assenti risultavano essere i comuni di Leni e Lampedusa. L’oggetto della riunione riguardava la decisione da parte dei sindaci presenti di voler aderire o meno al Costituendo GAC Isole. Il GAC rappresenta un’aggregazione (partenariato) che comprende rappresentanti della componente pubblica e privata della zona di interesse. La costituzione di tale aggregazione è necessaria se si vuole accedere alle risorse previste nella misura 4.1 dell’asse IV del Fondo Europeo della Pesca. In questa misura sono annunciati fondi importanti per risollevare e sviluppare uno dei settori economici che negli ultimi anni ha subito una pesantissima crisi, quello della pesca. I destinatari principali di queste misure, pescatori, associazioni di categoria, comuni ecc, sono quindi chiamati a raggrupparsi all’interno del GAC se vogliono riuscire ad elaborare una strategia efficace che possa incanalare verso il proprio territorio tali aiuti. Il GAC,quindi, rappresenta uno strumento indispensabile se si vuole tentare di risollevare le sorti di tutte quelle attività connesse a questo settore. Nella riunione del 19 Gennaio, indetta sempre con lo stesso argomento, i sindaci delle Isole Minori avevano espresso una serie di dubbi in merito alla possibilità di poter costituire un’aggregazione unitaria con gli altri comuni delle isole siciliane. Tali dubbi erano generati dalla possibilità, espressa fra i requisiti richiesti dal bando, per i comuni delle isole minori di poter optare una scelta nell’aggregazione costiera che meglio rappresenta i propri interessi. A tal fine, alcuni sindaci, come quello di Favignana, Lucio Antinoro, avevano ritenuto che la questione riguardante l’adesione al GAC Isole Minori o al GAC comprendente la marineria della terraferma Trapanese, necessitasse di maggiore analisi. Per questa circostanza, in quella riunione i sindaci si sono congedati con l’invito di rincontrasi a breve per stabilire definitivamente una strategia. L’incontro del 9 Febbraio, pertanto, ha rappresentato un momento di fondamentale importanza per definire la solidità dei rapporti tra i comuni isolani. Infatti, la premessa del Coordinatore ANCIM, Massimo Lo Schiavo, ha voluto manifestare come il GAC fosse solo uno dei tanti momenti di aggregazione che vedono le Isole Minori Siciliane unite sotto la stessa bandiera. Parlare di unità in un momento di grande indecisioni, politiche ed economiche, rappresenta l’unico mezzo efficace per fare sentire la propria voce. A tale proposito il sindaco ha ricordato i letali tagli annunciati per i trasporti da e per le isole, la prossima istituzione dell’ATO Isole Minori, e tutte quelle problematiche che investono le isole siciliane nella loro totalità e nei confronti delle quali si può rispondere efficacemente solo se si è uniti. In merito a questo, ha ricordato l’importanza di far valere, una volta per tutte, le isole siciliane a livello regionale tramite la promulgazione di una legge speciale che tuteli le isole come territori caratterizzati da peculiarità non comuni al restante territorio siciliano. I sindaci presenti, altresì, hanno ricordato che le isole hanno già assunto una serie di impegni che vede i comuni uniti nella stessa strategia: GAL e Distretto Turistico. Pertanto sula scia di quanto esposto e davanti alla priorità di dover tutelare un disegno molto più ampio e lungimirante che vede le isole siciliane come un unico grande territorio, i sindaci presenti alla seduta hanno all’unanimità concordato la costituzione del GAC Isole Minori. Nella stessa seduta i sindaci presenti hanno dato mandato, come comune capofila del GAC, al comune di Favignana di coordinare le operazioni consequenziali per la costituzione e prossima presentazione del GAc Isole Minori.

a cura di Peppe Paino

Data notizia: 2/11/2012

Condividi questo articolo

 


Potrebbero interessarti...



Vetrina immobiliare

Vendesi casa via Marina Garibaldi Canneto Lipari
Vendesi casa da ristrutturare Acquacalda Lipari Vendesi casa da ristrutturare Acquacalda Lipari
160.000
Rustico Quattropani isola di Lipari Rustico Quattropani isola di Lipari
490.000
Vendesi villa antica Lipari Vendesi villa antica Lipari
520.000
Casa tipica e rudere con terreno Casa tipica e rudere con terreno
199.000

Notizie e interviste dalla Capitale

dalla nostra Daniela Bruzzone

Le ricette

Tagliatelle allo scorfano

Dalle nostre ricette ingredienti per 4 persone... scoprile!

Eolie Islands

Instagram #vulcanoconsult