Salina riconquista le Cinque Vele

Salina riconquista le Cinque Vele Salina- Arcipelago a due facce, quello delle Eolie: mentre al Tribunale di Lipari si infligge l'ennesima pesante pena per abusivismo edilizio in zona sottoposta a vincolo paesaggistico e di interesse naturalistico (venti giorni di arresto, 13 mila euro di multa e l'abbattimento del manufatto realizzato con conseguente ripristino dei luoghi) nei confronti di un residente a Stromboli, a Salina si festeggia. L'Antica Didyme, così battezzata originariamente dai greci per via di quelle splendide montagne gemelle, ha fatto bis: ha conseguito anche per il 2008 le Cinque Vele di Legambiente. L'indiscrezione, a quindici giorni dalla classica conferenza stampa romana di presentazione delle località che riceveranno questo ambito riconoscimento, trova conferma da fonti interne alla stessa associazione ambientalista. Le quali, va precisato, tengono a puntualizzare che quest'anno le Cinque Vele sono state estese ai tre comuni isolani contrariamente a quanto avvenne l'anno scorso quando fù premiato dall'ex ministro dell'ambiente Alfonso Pecoraro Scanio, in rappresentanza della sua municipalità, il solo sindaco di Santa Marina, Massimo Lo Schiavo. «Se la mettiamo su questo piano allora quest'anno saremo decisamente più fortunati», osserva l'arguto primo cittadino di Leni, Antonio Podetti. «Il premio sarà consegnato oltre che dai vertici di Legambiente, dal neo ministro Stefania Prestigiacomo» afferma, gongolando. Quale migliore spot per la prossima stagione turistica: le Cinque Vele vengono infatti consegnate a quelle località che alla bellezza del paesaggio e alla qualità delle acque, coniugano una corretta gestione del territorio, interventi e politiche in linea con il rispetto dell'ambiente e una buona funzionalità dei servizi. I tre comuni isolani poi rescono a conservare il fascino di quei luoghi profondamente segnati da una storia antica con quelle testimonianze legate alle attività marinare e a quelle agricole. Attività queste ultime che oggi forniscono prodotti di assoluta eccellenza come i capperi e il vino, compresa la malvasia che a metà giugno sarà celebrata da produttori anche internazionali, sommelier , chef e giornalisti nelle cantine isolane nell'ambito del tradizionale " Malvasia wine & tour", sostenuto dalla Regione Siciliana. Ma c'é di più. Come da prassi, alle località che conseguono le Cinque Vele sarà riservato uno spazio d'onore all'interno della prestigiosa "Guida Blu" del Touring club Italiano. Salina, in definitiva, pur avendo quel poco che é buono se non ottimo a livello infrastrutturale, continua ad offrire annualmente quelle prove di sostenibilità ambientale ( ha una riserva terrestre da vent'anni e il suo mare é campo di studio sui cetacei) alla base di questi riconoscimenti. O come più semplicemente spiega il sindaco Podetti «forse abbiamo avuto la gran fortuna di essere stati scoperti dopo di Lipari e di aver saputo evitare certe tentazioni». Sarà. A proposito di sostenibilità ambientale. Nelle Eolie dovrà essere introdotta da metà giugno la raccolta differenziata che tra l'altro rientra tra le prerogative per il rilascio di attestati simili a Cinque Vele.

, a cura di Peppe Paino

Data notizia: 5/16/2008

Condividi questo articolo

 


Potrebbero interessarti...



Vetrina immobiliare

Casa indipendente Montegallina Lipari
Villa San Salvatore Lipari Villa San Salvatore Lipari
1.800.000
Vendesi villa Cappero Lipari Vendesi villa Cappero Lipari
750.000
Casa Porto delle Genti Lipari Casa Porto delle Genti Lipari
239.000
Casa vista mare Pianoconte Lipari Casa vista mare Pianoconte Lipari
650.000

Notizie e interviste dalla Capitale

dalla nostra Daniela Bruzzone

Le ricette

Bavette al pesce spada

Dalle nostre ricette ingredienti per 4 persone... scoprile!

Eolie Islands

Instagram #vulcanoconsult