Concordia: "non affondate il lavoro"

Concordia: "non affondate il lavoro" Riceviamo e pubblichiamo: E’ indubbio che la vicenda del naufragio della Costa Concordia abbia avuto un impatto mediatico ma anche a livello individuale di una certa entità. E’ altrettanto indubbio che certe persone e categorie, quando forse ancora ci sono delle persone da salvare, "si stanno buttando nella vicenda per trarre pubblicità e proseliti" affinchè li seguano in varie tipologie di vicende di risarcimento. A prescindere che siamo di fronte ad una vera tragedia, dove chi non ha perso la vita rimarrà scioccato per tutta la vita, il voler a tutti i costi parlare con gli armatori per definire quale sarà il loro atteggiamento verso i passeggeri ed i membri dell’equipaggio riguardo risarcimenti vari, è "eticamente e moralmente fuori luogo". E poi ci sono le assicurazioni che dovranno intervenire in quanto coinvolte nelle diverse coperture dei danni. Abbiamo letto addirittura che qualche associazione avrebbe proposto di far ritirare o sospendere la licenza di navigazione alla Costa e qui si è veramente toccato il fondo: "il vero danno a quel punto si ribalterebbe direttamente sui lavoratori" ed in questo momento non è il caso di – scusate il terribile gioco di parole – affondare anche questa attività in Italia. Una class action in questo momento è quindi ovviamente prematura e comunque data la risonanza mondiale, nonché i parecchi turisti stranieri, "qualsiasi azione dovrà essere organizzata in modo coerente e senza personaggi con idee strampalate". Noi dell’associazione Voglio Vivere di Anna Massone ci uniamo al dolore dei familiari delle vittime e inviamo tutta la nostra solidarietà a coloro che hanno vissuto questa brutta avventura aspettando fiduciosi le varie inchieste che porteranno chiarezza sulle responsabilità. E comunque rimaniamo, a disposizione di chiunque abbia necessità di chiarimenti su come potrà interloquire per i dovuti risarcimenti od indennizzi. Lo stesso dicasi ed ancora a maggior ragione, per i membri dell’equipaggio siano essi italiani che stranieri. Già da tempo sta operando senza fare polverone il nostro "Centro Nazionale tutela Marittimi e persone viaggianti" (passeggeri) e in questi giorni c'è stato con loro (aderenti oltre 2000) un intenso e serio scambio di informazioni. Anna Massone Presidente Nazionale Per la vera tutela dei consumatori VOGLIO VIVERE www.vogliovivere.org

a cura di Peppe Paino

Data notizia: 1/17/2012

Condividi questo articolo

 


Potrebbero interessarti...



Vetrina immobiliare

Attico con terrazzo e garage Lipari
Casa centro Lipari con giardino Casa centro Lipari con giardino
570.000
Appartamento secondo piano Lipari Appartamento secondo piano Lipari
210.000
Vendesi fabbricato vista mare Acquacalda Lipari Vendesi fabbricato vista mare Acquacalda Lipari
250.000
Rudere Tivoli Quattropani Lipari Rudere Tivoli Quattropani Lipari
68.000

Notizie e interviste dalla Capitale

dalla nostra Daniela Bruzzone

Le ricette

Stroncatura secca

Dalle nostre ricette ingredienti per 4 persone... scoprile!

Eolie Islands

Instagram #vulcanoconsult