Buona Pasqua umida e ...ventilata

Buona Pasqua umida e ...ventilata Marco Miuccio E' purtroppo di conferma, con qualche nota di peggiormento, la notizia che si è obbligati a pubblicare in materia di meteo... Le previste precipitazioni per la giornata di Sabato 07/04 non si sono fatte attendere, confermando il trend negativo per il periodo Pasquale, con rinforzo del vento di ponente sin dal tardo pomeriggio, vento che si protrarrà per tutte le festività, con punte domenicali che supereranno i 25/30 nodi. Una nuova tornata di precipitazioni previste per lunedì, quando scemeranno sia il vento, sia la possibilità d'interruzione dei collegamenti marittimi che, nonostante la provenienza delle correnti dal terzo e quarto quadrante, con buon ridosso per gli approdi eoliani, resteranno incerte per tutto il periodo festivo, con speranza esclusivamente sulle navi di linea! E sarà l'incertezza la protagonista di tutta la prossima settimana, con alternanza di venti provenienti da tutte le direzioni, giornalmente variabili, con pioggia e schiarite senza regole, acqua di cielo per venerdì prossimo, a mò di ultimo "colpo di coda" di tardo inverno, nel rispetto del detto popolare "Aprile ogni goccia un barìle"!!! Ma si dice anche "Aprile, dolce dormire", ed è per questo che si è rilevato l'intorpidimento dei candidati locali a "Municipalis Unicum", probabilmente più per rispetto del momento religioso che per assenza di argomenti, unitamente ad una paventàta decisione di "basso profìlo". E' proprio con questa tecnica made in England, quella del "Low Profile", che la battaglia politica sta vivendo il suo momento di "stanca"... Nel pieno rispetto della massima: "Tra il fare ed il non fare, almeno scegliendo la seconda si è certi di non combinare ca... volate"!!! Quindi, tra approvazioni ad orologerìa, tra unioni elettorali di fatto in contro tendenza alla sindrome di Forrest Gump (quella del voler correre da solo/a), tra "buone affluenze" Pasquali che sembrano cozzàre col fatto che erano anni che non si riusciva a seguire la processione del Venerdì Santo sui marciapiedi del corso, storicamente congestionati da turisti e non, ma questa volta tristemente vuoti, attendiamo l'inizio della bagarre senza esclusione di colpi, cònsci del fatto che martedì è l'ultimo giorno utile per presentare le liste dei candidati a "Comunalis Cumsilieribus", condizione che costringerà molti a trascorrere le feste a smussare gli ultimi spigoli delle loro liste. Ed aspettando questi divertenti momenti di civile confronto... ehm... va beh... aspettando tutto ciò insomma, approfittiamo per porgere gli auguri per una serena Pasqua di Resurrezione, all'insegna della sobrietà e dell'austerità, distinguendoli come più ci piace: Auguri a quelli che credono che votando gli amici degli amici si possano cambiare le sorti di un paese consumato dagli amici. Auguri a quelli che sperano che la stagione vada anche un pochino meglio dell'anno scorso, in barba allo spauràcchio della recessione. Auguri a quelli che si credono imprenditori turistici e si comportano come "putiàri" della prima ora. Auguri a quelli che godranno di cinque anni di potere ed a quelli che contribuiranno affinchè questo possa succedere. Auguri a quelli che hanno un mestiere antico nelle mani e combattono con chi non gli permette di farlo... come vorrebbero. Auguri a quelli che affidano il loro guadagno annuo alla "buona affluenza" turistica, con la speranza che questa sia migliore dello scorso anno. Auguri a quelli che dovrebbero essere tutelati da chi li amministra, ma vengono puntualmente abbandonati a loro stessi, a meno che non ci si possa guadagnare su. Ma grazie a Dio... Auguri anche a quelli che sapevano divertirsi con poco o con niente. Auguri a quelli che passavano il loro tempo a trasformare la loro A112 in una Bat-Mobile. Auguri a quelli che legavano il loro amico ad un palo come uno "sporco Viet-Cong" con la minaccia di bruciarlo vivo. Auguri a quelli che si vestivano in mimetica solo per fare una passeggiata in campagna o per raccogliere i funghi. Auguri a quelli che si riunivano in "isolamento" volontario a casa di un amico per parlare tutta la notte ridendo e piangendo. Auguri a quelli che se li invitavi a casa a mangiare la focaccia ti mettevano su un casino che la metà bastava. Auguri... Che il nostro "Bel Paese" possa risorgere, come è risorto Nostro Signore!!!

a cura di Peppe Paino

Data notizia: 4/7/2012

Condividi questo articolo

 


Potrebbero interessarti...



Vetrina immobiliare

Casa eoliana tipica Lipari
Vendesi casa da ristrutturare Acquacalda Lipari Vendesi casa da ristrutturare Acquacalda Lipari
160.000
Appartamento secondo piano Lipari Appartamento secondo piano Lipari
210.000
Vendesi fabbricato vista mare Acquacalda Lipari Vendesi fabbricato vista mare Acquacalda Lipari
250.000
Vendesi fabbricati con terreno Acquacalda Lipari Vendesi fabbricati con terreno Acquacalda Lipari
250.000

Notizie e interviste dalla Capitale

dalla nostra Daniela Bruzzone

Le ricette

Totani ripieni

Dalle nostre ricette ingredienti per 4 persone... scoprile!

Eolie Islands

Instagram #vulcanoconsult