Consiglio da " elezioni"

Lipari- Dopo due convocazioni a vuoto che hanno visto la presenza degli otto del gruppo di minoranza, ieri è tornato a riunirsi, alle 8,00 e anche con tutti i dodici della maggioranza in aula, il Consiglio comunale di Lipari. L’assise ha eletto all’unanimità il collegio dei revisori dei conti. Sarà composto dal presidente Antonio Italiano e da Mariano Fabio Branca e Maria Grazia Manfrè. Eletti anche i componenti della commissione elettorale che com’è noto è presieduta dal Sindaco. Si tratta di Antonio Gugliotta (Mpa), Gianfranco Guarino ( An) Fabrizio Famularo ( Identità e futuro). Supplenti, Gesuele Fonti ( Il Faro), Felice Mirabito ( Fi) e Giacomo Biviano (Ds/Margherita). Subito dopo è stata la volta della presentazione della giunta e delle valutazioni del Consiglio comunale. L’argomento ha sollevato le critiche dell’opposizione , o meglio, ha dato vita ad una vera e propria requisitoria contro il Sindaco contenuta in un documento di una decina di pagine, lette dal “ pm” Giacomo Biviano. Testo in gran parte dedicato al cambio di sei dei sette assessori designati da Mariano Bruno in campagna elettorale “ a testimonianza- ha detto Biviano- della spartizione di potere dettata dalle regole del manuale Cencelli”. Ma anche ai grossi problemi da risolvere. Questione assessori, sollevata anche da Bartolo Lauria dell’Udc che oltre ad aver richiamato l’attenzione sulla presenza di tre assessori di Vulcano e sulla mancanza di una figura femminile, si è anche soffermato sul comando dei Vigili Urbani. “ Polizia Municipale, Viabilità e Traffico e Aree e spazi pubblici sono deleghe affidate a tre assessori diversi. Ma per il Corpo – ha detto Lauria- occorre solo il concorso per il posto di Comandante”. Pietro Lo Cascio dei Ds/ Margherita, rivolgendosi al Sindaco, si è ironicamente dichiarato d’accordo sull’incarico di consulente per i beni culturali e la programmazione all’arch. Roberto Sauerborn. “ E’ un patrimonio da non disperdere – ha osservato- ma può anche svolgere il suo incarico gratuitamente”. Adolfo Sabatini di Nuovo giorno ha invece dichiarato, a proposito delle nomine assessoriali, di non aver condiviso con il cambio di sei settimi della squadra designata la mossa politica di Mariano Bruno ma di apprezzarne i componenti, all’altezza dei delicati compiti assegnati”. Mariano Bruno, al solito, ha incassato le critiche. Meno quelle sulla spartizione del potere rivendicando il coraggio della rottura degli schemi con nomine provenienti dalla società civile. Se l’è presa con il governo nazionale sordo alle esigenze delle isole minori ( acqua e trasporti) e non le ha mandate a dire al presidente della Provincia, Salvatore Leonardi. “ Vergognosa la poca attenzione riservata dalla presidenza e da alcuni assessori provinciali in particolare alla rete viaria. Hanno anche preso degli impegni sulla realizzazione di nuove aule scolastiche per il tecnico Conti Vainicher, sulla costruzione del Liceo scientifico e sulla realizzazione del Palasport di Canneto Dentro ( inserito nedl piano triennale oo.pp., ndr). Ma restano solo le promesse”. Eppure la scorsa settimana, proprio a Lipari, tra gli assessori ai lavori pubblici Corrado Giannò e Bartolo Natoli si era parlato di maggiore collaborazione tra gli enti.

a cura di Peppe Paino

Data notizia: 6/27/2007

Condividi questo articolo

 


Potrebbero interessarti...



Vetrina immobiliare

Casa indipendente Portinente Lipari
Casa indipendente Montegallina Lipari Casa indipendente Montegallina Lipari
330.000
Casa eoliana tipica Lipari Casa eoliana tipica Lipari
229.000
Vendesi casa da ristrutturare Acquacalda Lipari Vendesi casa da ristrutturare Acquacalda Lipari
Trat. riserv.
Fabbricato panoramico Lipari Fabbricato panoramico Lipari
120.000

Notizie e interviste dalla Capitale

dalla nostra Daniela Bruzzone

Le ricette

Baccalà al sugo

Dalle nostre ricette ingredienti per 4 persone... scoprile!

Eolie Islands

Instagram #vulcanoconsult