Lido balneare a Lingua, esposto di Legambiente

Esposto di Legambiente Sicilia inviato a : Al Sig Procuratore della Repubblica di BARCELLONA POZZO DI GOTTO (ME) Al Dirigente Generale del Dipartimento Regionale Ambiente Assessorato Regionale Territorio e Ambiente Via Ugo La Malfa 169 – 90146 PALERMO Al Dirigente del Servizio 4 – Protezione Patrimonio Naturale Assessorato Regionale Territorio e Ambiente Via Ugo La Malfa 169 – 90146 PALERMO Al Sindaco di SANTA MARINA DI SALINA (ME) Al Direttore della Riserva Naturale Montagne delle Felci e dei Porri c/o Provincia Regionale di Messina - Servizio parchi e riserve Via Cavour – 98100 MESSINA Al Consiglio Regionale per la Protezione del Patrimonio Naturale c/o Assessorato Regionale Territorio e Ambiente Via Ugo La Malfa 169 – 90146 PALERMO OGGETTO: realizzazione di uno stabilimento balneare in zona B della Riserva Naturale Montagne delle Felci e dei Porri – Comune di Santa Marina Salina, frazione Lingua, via Nero. Denuncia violazioni di legge. Diffida alla revoca dell’autorizzazione. La scrivente Associazione Legambiente Comitato Regionale Siciliano, con sede in Palermo, Via Tripoli 3; - premesso che alcuni cittadini di Santa Marina di Salina hanno segnalato la prossima realizzazione di uno stabilimento balneare in zona B della Riserva Naturale “Montagne delle Felci e dei Porri” –frazione Lingua, via Nero; - premesso che il superiore Assessorato Regionale Territorio e Ambiente cui compete l’istituzione della Riserva e la vigilanza sull’Ente Gestore, con ben due provvedimenti ha statuito che l’intervento in oggetto è in contrasto con il regolamento della Riserva ed ha chiesto la revoca del provvedimento autorizzativo della Provincia Regionale di Messina-Ente Gestore della Riserva Naturale; - premesso che il Comune di Santa Marina di Salina ha rilasciato l’autorizzazione edilizia in data 29 maggio 2012 in contrasto con il precedente diniego reso con provvedimento prot. 122 del 9 gennaio 2012; - premesso che l’Ente Gestore della Riserva Naturale ha rilasciato il proprio Nulla Osta favorevole con provvedimento prot. 0014024/11 del 13 aprile 2011, rinnovato con provvedimento del 25 giugno 2012; chiede alla competente Autorità Giudiziaria di avviare le opportune verifiche al fine di accertare eventuali reati anche di tipo omissivo in danno della P.A. e dei beni naturali sottoposti a pubblica tutela; diffida l’Ente Gestore della Riserva Naturale e il Comune di Santa Marina Salina a revocare in autotutela i Nulla Osta e le autorizzazioni rilasciate; invita il superiore Assessorato Regionale Territorio e Ambiente, cui compete la vigilanza sull’Ente Gestore della Riserva, a compiere ogni necessario atto per l’annullamento degli atti dell’Ente Gestore e ad avviare un intervento ispettivo anche al fine di valutare se ricorrano i presupposti per revocare l’affidamento della gestione per violazione degli obblighi convenzionali. Con riserva di ogni ulteriore azione. Palermo, 29 ottobre 2012 Il Direttore regionale di Legambiente Sicilia Gianfranco Zanna

a cura di Peppe Paino

Data notizia: 13/11/2012

Condividi questo articolo

 


Potrebbero interessarti...



Vetrina immobiliare

Casa Indipendente nella pineta Lipari
Casa padronale con vigneto Lipari Pianoconte Casa padronale con vigneto Lipari Pianoconte
450.000
Vendesi attico Lipari Vendesi attico Lipari
280.000
Appartamento vista mare Acquacalda Lipari Appartamento vista mare Acquacalda Lipari
250.000
Immobile vista mare Canneto Immobile vista mare Canneto
530.000

Notizie e interviste dalla Capitale

dalla nostra Daniela Bruzzone

Le ricette

Bavette al pesce spada

Dalle nostre ricette ingredienti per 4 persone... scoprile!

Eolie Islands

Instagram #vulcanoconsult