La cresta sui bolli auto le costa 20 mila euro

Faceva la cresta sulle tasse automobilistiche, rilasciando regolarmente la ricevuta ai clienti, ma annullando l'operazione e mettendo i soldi nei suoi conti correnti personali. Ora la Sezione giurisdizionale della Corte di conti (sentenza 2700/2013) l'ha riconosciuta responsabile del danno erariale intimandole di versare alla Regione siciliana 20 mila euro, pari alla somma maggiorata di penale, rivalutazione monetaria e interessi legali. Protagonista della vicenda è una donna di 76 anni della provincia di Messina, Maria Isgrò, originaria di Furnari ma residente a Barcellona Pozzo di Gotto, all'epoca dei fatti, nel 2004, titolare della ricevitoria numero 605 a Terme Vigliatore. I giudici hanno sottolineato che, essendo state rilasciate regolari quietanze, nulla più si può pretendere dai contribuenti. (ANSA)

a cura di Peppe Paino

Data notizia: 7/28/2013

Condividi questo articolo

 


Potrebbero interessarti...



Vetrina immobiliare

Vendesi fabbricati con terreno Acquacalda Lipari
Casa padronale con vigneto Lipari Pianoconte Casa padronale con vigneto Lipari Pianoconte
450.000
Casa mare x BB Lipari Casa mare x BB Lipari
260.000
Vendesi secondo piano Canneto Lipari Vendesi secondo piano Canneto Lipari
430.000
Casa eoliana tipica Lipari Casa eoliana tipica Lipari
229.000

Notizie e interviste dalla Capitale

dalla nostra Daniela Bruzzone

Le ricette

Mezze maniche con zucchine golose by Anita Scimone

Dalle nostre ricette ingredienti per 4 persone... scoprile!

Eolie Islands

Instagram #vulcanoconsult