Gli italiani preferiscono le isole minori

Gli italiani preferiscono le isole minori da ilsole24ore.com Sempre più mare. Boom delle isole Gli italiani scelgono sempre più spesso il mare per le loro vacanze e "riscoprono" le isole minori, snobbando Canarie e Tropici. È il quadro tracciato dall'indagine di Federalberghi, secondo cui il 69,1% dei turisti italiani preferisce la spiaggia (contro il 67,9% del 2012) e di questi il 21,4% si riversa nelle isole minori, rispetto all'8,1% dello scorso anno. I mari tropicali e le località esotiche scendono al 15,2% dal 18% del 2012; le Canarie dal 51,8% al 28,9% e il Mar Rosso dal 48,2% al 32,3%. In lieve rialzo tra le mete degli italiani in vacanza la montagna (16,6% delle preferenze rispetto al 15,6% del 2012) e le località d'arte maggiori e minori (4,2% rispetto al 3,3% del 2012). In calo le località termali e del benessere con il 2,9% della domanda (rispetto al 4,2% del 2012), e le località lacuali (dal 2% all'1,4% della domanda complessiva italiana). Spiaggia in Italia, arte all'estero Chi decide di volare all'estero opta quasi sempre per le grandi capitali europee, che raccolgono il 43,5% della domanda (rispetto al 50,4% del 2012). Secondo l'indagine, la spesa stimata per la vacanza estiva principale (comprensiva di viaggio, vitto, alloggio e divertimenti) è di 723 euro (rispetto ai 741 euro del 2012). Nel dettaglio, per la vacanza in Italia vengono spesi in media a persona 670 euro rispetto ai 655 euro del 2012. Per la vacanza oltreconfine la spesa media pro-capite si attesta invece sui 1.062 euro rispetto ai 1.055 euro del 2012. Il giro d'affari complessivamente prodotto è di 14,9 miliardi di euro, in calo del 3% rispetto all'estate 2012 Alloggio, il leader è ancora l'albergo Tra le tipologie di soggiorno scelte dagli italiani per trascorrere le proprie vacanze estive, l'albergo rimane il leader incontrastato, grazie anche all'accorta politica dei prezzi praticati: il 30,6% lo sceglie rispetto al 31,5% del 2012. Seguono, nell'ordine, la casa di parenti o amici con il 19,3% rispetto al 16,7% del 2012, la casa di proprietà con il 14,1% (14,8% nel 2012), il villaggio turistico col 9,6% (8,6% nel 2012), l'appartamento in affitto con il 9,4% (10,2% nel 2012). Cresce il residence col 7,1% (5,7% nel 2012), in calo il campeggio con il 2,8% (3,3% nel 2012), stabili i bed&breakfast con il 2%, in calo l'agriturismo con l'1% (1,2% nel 2012).

a cura di Peppe Paino

Data notizia: 05/08/2013

Condividi questo articolo

 


Potrebbero interessarti...



Vetrina immobiliare

Casetta su due livelli
Casa tipica eoliana Montegallina Lipari Casa tipica eoliana Montegallina Lipari
290.000
Vendesi casa Pianoconte Lipari Vendesi casa Pianoconte Lipari
250.000
Vendesi casa Capistello Lipari Vendesi casa Capistello Lipari
500.000
Appartamento vista mare Acquacalda Lipari Appartamento vista mare Acquacalda Lipari
250.000

Notizie e interviste dalla Capitale

dalla nostra Daniela Bruzzone

Le ricette

Maccheroni al sugo di cernia

Dalle nostre ricette ingredienti per 4 persone... scoprile!

Eolie Islands

Instagram #liparibiz