Attività stromboliana in fermento tra i volontari dell’associazione “Attiva Stromboli” 1° Parte

Attività stromboliana in fermento tra i volontari dell’associazione “Attiva Stromboli”	1° Parte

Li avevamo conosciuti alla fine del mese scorso, i ragazzi instancabili dell’associazione “Attiva Stromboli”, impegnati in una continua azione di recupero del territorio e della memoria dell’isola dal colore d’ebano.
Li abbiamo raggiunti nuovamente per fare il punto della situazione in vista dell’apertura della stagione turistica, che promette la solita impennata di presenze durante i mesi estivi.

Quali sono gli interventi che avete appena compiuto?
«Con il consolidarsi della stagione primaverile, era giunto il tempo di liberare dalle protezioni invernali gli alberelli di agrumi messi a dimora la scorsa primavera lungo via Marina, lato Ficogrande. Prima di ciò è stato diserbato e ripulito tutto il costone e il bordo del crinale che si raccorda con via Pola,  c’era ancora tanta vegetazione tagliata e accumulata dagli interventi precedenti da ridurre».

Cos’è successo durante i lavori?
«Anche questa volta è affiorata una testimonianza del recente passato  della comunità, un piccolo tumulo, dai racconti  pare posto lì dalla signora Ciuciù e dedicato al suo giovane figlio, sparato nel corso di un furto ai depositi della farina che la famiglia gestiva, nei primi decenni del 900. Non ne sappiamo di più e la storia potrebbe essere andata diversamente, ma chiunque abbia  informazioni a riguardo sarebbe interessante conoscerle, nel frattempo abbiamo cercato di ben evidenziare il luogo.

Il vostro è anche un lavoro di Protezione Civile. Cosa avete effettuato in questo campo?
Abbiamo installato e messo in rete una stazione meteo per la raccolta dei dati atmosferici, ci è stata affidata da Paolo Madonia, geo-chimico ricercatore dell’INGV di Palermo che  tra le sue attività scientifiche si occupa di acqua, piovana e idrotermale, a Stromboli.
L’interrelazione dei dati  e la registrazione della loro dinamica sono un aspetto importante per la ricerca scientifica multidisciplinare, ma può essere anche applicata ad aspetti produttivi quali l’agricoltura,  inoltre sono un ausilio ai naviganti o ai viaggiatori e inserita in una rete globale permette una più accurata e aggiornata previsione sull’evoluzione dei fenomeni meteorologici».
 



Data notizia: 5/13/2016

Tags

attiva - stromboli - volontariato - Protezione civile - Croce Rossa -



Condividi questo articolo

 


Potrebbero interessarti...



Vetrina immobiliare

Rudere panoramico Lipari
Attico con terrazzo e garage Lipari Attico con terrazzo e garage Lipari
370.000
Villetta a schiera Pianoconte Villetta a schiera Pianoconte
245.000
Casa indipendente panoramica Pianoconte Lipari Casa indipendente panoramica Pianoconte Lipari
800.000
Casa indipendente Portinente Lipari Casa indipendente Portinente Lipari
590.000

Notizie e interviste dalla Capitale

dalla nostra Daniela Bruzzone

Le ricette

Pàccheri al Ragù di Triglia by Marco Miuccio

Dalle nostre ricette ingredienti per 4 persone... scoprile!

Eolie Islands

Instagram #vulcanoconsult