Ars, interrogazione sui precari Ingv

Ars, interrogazione sui precari Ingv XV Legislatura ARS INTERROGAZIONE (risposta scritta) Oggetto: Personale precario della sezione di Catania dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia. Al Presidente della Regione ed all'Assessore al Lavoro, la Formazione e l’Emigrazione premesso che: - la sezione di Catania dell’Istituto nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV) è una istituzione scientifica pubblica che svolge compiti di ricerca e di sorveglianza e monitoraggio delle aree vulcaniche attive /Etna, Stromboli e Vulcano) e tettoniche della Sicilia Orientale; - I principali enti ed istituzioni che partecipano al finanziamento della Sezione di Cataniasono il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della ricerca scientifica (MIUR) e il dipartimento di Protezione Civile (DPC Regionale e Nazionale); - Alla sezione di Catania dell’INGV afferiscono circa 110 unità di personale, di cui il 40% assunto con contratto a tempo determinato; il personale precario della sezione partecipa attivamente a tutte le attività di sorveglianza, monitoraggio e ricerca in cui la sezione è impegnata, e precisamente: 1) gestione di un complesso sistema multi-parametrico per il monitoraggio dei segnali legati all’attività tettonica e vulcanica, composto da circa duecento stazioni in acquisizione continua (sismiche, geodetiche, geochimiche, visive, etc.) e diverse centinaia di capisaldi per misure discrete; 2) turni di presidio h 24 presso la Sala Operativa di Catania per il controllo dei sistemi di monitoraggio Sismologico e Vulcanologico e garanzia di reperibilità di personale qualificato in caso di emergenze; 3) Comunicazioni in tempo reale di eventi particolarmente rilevanti e aggiornamenti sullo stato di criticità sismica e vulcanologica a tutte le strutture preposte al controllo del territorio pubblicazione sul sito internet della sezione di Catania dell’INGV (http://www.ct.ingv.it) di bollettini sullo stato di attività delle aree monitorate; 4) Monitoraggio, analisi e previsione della dispersione delle nubi vulcaniche utilizzate dal DPC per la produzione giornaliera di bollettini di criticità trasmessi alle autorità aeronautiche; 5) Sorveglianza dell’attività vulcanica, con frequenti sopralluoghi e , durante le eruzioni, mappatura dei campi lavici in evoluzione, simulazione di flussi lavici per una rapida valutazione di eventuali rischi per centri abitati ed altre infrastrutture.Considerato che: in questi giorni è in discussione presso la Camera dei Deputati, nell’ambito della “Delega al lavoro in materia di lavori usuranti e di riorganizzazione di enti, misure contro il lavoro sommerso e norme in tema di lavoro pubblico e di controversie di lavoro” un emendamento all’articolo 37 che abrogherebbe tutte le norme di stabilizzazione dei precari previste dalle finanziarie 2007 e 2008 e di conseguenza il personale precario della sezione di Catania dell’INGV, insieme a tutti gli altri precari impiegati nelle pubbliche amministrazioni, perderebbero il proprio posto di lavoro; L’emendamento in questione prevede non solo l’abrogazione di tutte le norme di stabilizzazione dei precari, ma anche che (comma 2), a decorrere dal 1 luglio 2009, “… alla data di scadenza dei relativi contratti, le amministrazioni pubbliche non possono in alcun caso proseguire i rapporti di collaborazione coordinata e continuativa e quelli di lavoro subordinato a tempo determinato”. Valutato che; nel caso della Sezione di Catania dell’INGV, l’approvazione in Parlamento dell’Emendamento all’art. 37 implicherebbe l’impossibilità di proseguire le attività di sorveglianza e monitoraggio sismico e vulcanico della Sicilia Orientale, con tutte le conseguenze che questo avrebbe sulla comunità civile, venendo a mancare così il concreto supporto di personale specializzato che negli ultimi anni ha maturato competenze indispensabili per il proseguimento delle attività stesse; Il Consiglio Provinciale di Catania ha approvato all’unanimità un ordine del giorno, che chiede di mantenere l’organico attualmente in forza, al fine di dare sicurezza a chi ogni giorno convive con le realtà vulcaniche. Per sapere; come l’Assessore intenda intervenire presso il Governo Nazionale per scongiurare l’ipotesi di interruzione di lavoro, di tutto il personale precario, che attualmente è in servizio presso l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia di Catania. (L’interrogante chiede risposta scritta con urgenza) (22 ottobre 2008) POGLIESE ARICO’ BUZZANCA CAPUTO CURRENTI FALCONE FORMICA MARROCCO VINCIULLO

, a cura di Peppe Paino

Data notizia: 10/23/2008

Condividi questo articolo

 


Potrebbero interessarti...



Vetrina immobiliare

Quattropani rudere panoramico Lipari
Ruderi e terreni sul mare Lipari Ruderi e terreni sul mare Lipari
200.000
Appartamento secondo piano Lipari Appartamento secondo piano Lipari
210.000
Rudere Cugne con progetto Lipari Rudere Cugne con progetto Lipari
320.000
Casa centro Lipari con giardino Casa centro Lipari con giardino
570.000

Notizie e interviste dalla Capitale

dalla nostra Daniela Bruzzone

Le ricette

Pasticciotti alla Compòsta di more by Isabella Libro

Dalle nostre ricette ingredienti per 4 persone... scoprile!

Eolie Islands

Instagram #vulcanoconsult