W il Cinema!

Fino al 27 ottobre c’è una grande festa per il cinema e per chi lo ama nel Parco della Musica trasformato per l'occasione in "Parco del Cinema". Ne è coinvolta tutta la città, dal centro alla periferia con collegamenti “ad hoc”, ma non solo: i confini si allargano anche verso la provincia e l'intero territorio regionale. Obiettivo primario, coinvolgere ogni cinefilo, compreso chi finora non è mai andato a un festival. Il festival è: cinema di qualità, rassegne parallele, incontri e dimostrazioni, mostre, musica, moda e letteratura. Con la speciale formula del concorso, inaugurata l’anno scorso, che affida tre verdetti - miglior film (Premio Marco Aurelio), migliori interpretazioni (maschile e femminile) e Premio Speciale della Giuria - a un gruppo di 50 spettatori appassionati, di ogni età e che vedono film di ogni genere. E ancora "Extra/Large": 5 progetti inseriti all'interno della sezione Extra del festival, ideati da 7 centri sociali autogestiti e 6 gruppi di produzione indipendenti che agiscono da anni nella metropoli romana. E "Alice nella città": le Biblioteche di Roma raccontano il genio e l'arte di Bruno Munari con una serie di mostre del grande artista e designer, per ricordare i 100 anni dalla nascita. Altro 'must' dell'edizione 2007, l'evento dedicato all'India e curato da Gaia Morrione, che si svolge fra musica, arte, personaggi, letteratura e naturalmente cinema. Ancora, per tutta la durata della festa, Radioscrigno è presente nel foyer della Sala Petrassi dell'Auditorium con "La Radio in technicolor. Voci, ricordi, suggestioni dal grande schermo", a cura di Massimo Forleo. Un'ampia raccolta di materiali audio, dove le voci di grandi protagonisti dello spettacolo ripercorrono le tappe delle loro carriere (e delle loro vite), riportandoci indietro nel tempo grazie all'ascolto di special, rubriche, servizi, dichiarazioni e, soprattutto, interviste. "La Radio in technicolor" è articolata in sei sezioni distinte. Le prime cinque dedicate rispettivamente a Sophia Loren, Totò, Marco Ferreri e Riccardo Freda, Michelangelo Antonioni, Federico Fellini (ai quali la Festa Internazionale di Roma di quest'anno ha riservato specifici omaggi). La sesta, "Hollywood sul Tevere", è una passerella affollata dai divi stranieri che negli anni 50-60 hanno lavorato a Cinecittà. Sei ore complessive di ascolto di materiali, molti dei quali inediti o raramente riproposti. Due nuove sale si sono aggiunte a quelle dell'Auditorium di Renzo Piano per riuscire a raggiungere un pubblico il più ampio possibile e fanno la loro parte anche le sale di tanti cinema capitolini. La seconda edizione del Festival Internazionale del Cinema di Roma, arricchito da presenze importanti del panorama del cinema internazionale, criticato perché concorrente costosissimo del veterano di Venezia, contestato con una momentanea e provocatoria colorazione di “rosso color tappeto” della mitica Fontana di Trevi continua fino al 27 ottobre a far vivere nella Caput Mundi un’atmosfera da Dolce Vita del 2007. Evviva.

, a cura di Daniela Bruzzone

Data notizia: 22/10/2007

Condividi questo articolo

 


Potrebbero interessarti...



Vetrina immobiliare

Villa indipendente Pianoconte
Vendesi secondo piano Canneto Lipari Vendesi secondo piano Canneto Lipari
430.000
Appartamento secondo piano Marina Corta Lipari Appartamento secondo piano Marina Corta Lipari
450.000
Vendesi fabbricati con terreno Acquacalda Lipari Vendesi fabbricati con terreno Acquacalda Lipari
250.000
Vendesi primo piano Portinente Lipari Vendesi primo piano Portinente Lipari
280.000

Notizie e interviste dalla Capitale

dalla nostra Daniela Bruzzone

Le ricette

Pàccheri al Ragù di Triglia by Marco Miuccio

Dalle nostre ricette ingredienti per 4 persone... scoprile!

Eolie Islands

Instagram #vulcanoconsult