Filicudi, revoca assegnazione Pfe a Sparacino (2)

Filicudi, revoca assegnazione Pfe a Sparacino (2) segue Invece, l’A.U.S.L. n. 5 di Messina ha dato piena dimostrazione, ai sensi dell’art. 21 octies, comma 2, che il contenuto del provvedimento non avrebbe potuto essere diverso da quello in concreto adottato, attesa la perdurante mancanza del certificato di agibilità dei locali da destinare a sede del presidio farmaceutico di emergenza di Filicudi. Pertanto anche tale profilo di gravame deve essere rigettato. Sub D – Per quanto concerne infine la mancata convocazione della conferenza di servizi, osserva il Collegio che con l’impugnato provvedimento l’Amministrazione regionale non ha disposto la soppressione del P.F.E. di Filicudi (ipotesi in cui avrebbe dovuto acquisire il parere del Comune di Lipari e dell’A.U.S.L. n. 5 di Messina, come chiarito dal Tar Reggio Calabria con sentenza 29 gennaio 2004 n. 186), ma si è limitata a disporre la revoca dell’assegnazione della relativa gestione nei confronti delle eredi Sparacino, con conseguente necessità di individuare un nuovo gestore, fattispecie per la quale non è necessario acquisire il parere del Comune interessato. Ciò comporta il rigetto del motivo di gravame in esame, in tutte le sue articolazioni. 3) Con la II^ censura si lamenta la violazione e/o falsa applicazione degli artt. 21 quinquies e 21 octies della L. n. 241/1990. Le interessate sostengono che non sussisterebbero motivi sopravvenuti di pubblico interesse, tali da giustificare l’adozione dell’impugnato provvedimento di revoca. La necessità istituzionale dell’assistenza farmaceutica nell’isola di Filicudi si sarebbe mantenuta costante nel tempo, tanto da giustificare l’intervento sollecitatorio del Sindaco di Lipari, il quale avrebbe intimato alle ricorrenti l’immediata apertura del P.F.E., avvenuta di fatto il 15 aprile 2008. Peraltro le verifiche di rito non sarebbero state disposte dall’A.U.S.L. n. 5 di Messina per sua incuria. Infine, il provvedimento di revoca contrasterebbe con i principi di efficienza ed economicità dell’azione amministrativa, rendendosi necessario un nuovo bando, con conseguente dispendio di risorse e di tempo, e con l’incognita del reperimento di locali idonei. Per il Tribunale, anche tale motivo di gravame deve essere rigettato. Preliminarmente va osservato che in atto nell’isola di Filicudi il servizio farmaceutico risulta garantito dal Dott. Cucinotta Orazio, titolare della farmacia rurale di Leni (Isola di Salina), responsabile del dispensario farmaceutico, istituito con D.A. 15 settembre 1992, n. 1855, del quale potrà essere disposta la soppressione soltanto con l’attivazione del relativo presidio farmaceutico di emergenza (P.F.E.). Ciò comporta che l’interesse pubblico preminente non è quello di garantire la continuità del servizio farmaceutico, che allo stato risulta assicurato, bensì quello di procedere all’apertura del nuovo P.F.E., impedita dalle inadempienze delle ricorrenti, perduranti da quasi tre anni. Ancora, contrariamente a quanto sostenuto dalle interessate, le verifiche di rito circa l’idoneità dei locali da destinare a sede del P.F.E., da effettuarsi da parte dell’A.U.S.L. n. 5 di Messina, sono state omesse non per incuria della pubblica amministrazione, ma per insormontabili carenze documentali. Queste ultime sono state evidenziate dal Comune di Lipari, che con nota prot. n. 24332 del 20 – 22 agosto 2008, nell’ottemperare all’ordinanza istruttoria n. 326 del 25 luglio 2008, ha fatto presente che l’immobile che le ricorrenti hanno destinato a sede del P.F.E. di Filicudi è privo del certificato di abitabilità e che sull’istanza di rilascio del predetto certificato, presentata dalla proprietaria Bonica Ivana il 17 dicembre 2007, non si è formato il silenzio assenso, non essendo stata prodotta dalla proprietaria tutta la documentazione richiesta dallo stesso Comune con nota prot. n. 41074/07 del 15 gennaio 2008. Peraltro, la documentazione in questione concerne aspetti non marginali, trattandosi di atti indispensabili per il rilascio del certificato di abitabilità (istanza di autorizzazione allo scarico dei reflui; dichiarazione, a firma di un tecnico, relativa alla regolarità urbanistica, all’epoca della costruzione del fabbricato, alla licenza o concessione edilizia, alla titolarità del bene; catastazione; dichiarazione delle ditte installatrici degli impianti tecnologici etc.). Del predetto certificato di abitabilità le ricorrenti risultano tuttora prive, come accertato l’11 settembre 2008 dalla Commissione dell’A.U.S.L. n. 5 di Messina, incaricata della visita ispettiva. Va evidenziato infine che con l’impugnato provvedimento di revoca l’Amministrazione regionale, piuttosto che violare i principi posti alla base dell’azione amministrativa, ha in effetti inteso tutelarli, essendo palesemente contrario al principio di efficienza rinviare “sine die” l’apertura del nuovo P.F.E. di Filicudi, per perduranti inadempienze delle eredi Sparacino. A fronte di una situazione di stallo, l’Ispettorato Regionale Sanitario ha correttamente deciso di revocare la precedente assegnazione, in attesa di effettuarne una nuova, con la quale finalmente definire l’assetto del servizio farmaceutico nell’isola di Filicudi. Tenuto conto delle considerazioni che precedono, il ricorso in esame è infondato e deve essere rigettato. Tenuto conto della peculiarità della vicenda, sussistono giuste ragioni per compensare integralmente tra le parti le spese e gli onorari del giudizio.

, a cura di Peppe Paino

Data notizia: 5/16/2009

Condividi questo articolo

 


Potrebbero interessarti...



Vetrina immobiliare

Quattropani rudere panoramico Lipari
Appartamento Murales Lipari Appartamento Murales Lipari
160.000
Vendesi hotel Panarea Vendesi hotel Panarea
3.600.000
Lipari villa sul mare con piscina Lipari villa sul mare con piscina
1.200.000
Vendesi fabbricati con terreno Acquacalda Lipari Vendesi fabbricati con terreno Acquacalda Lipari
250.000

Notizie e interviste dalla Capitale

dalla nostra Daniela Bruzzone

Le ricette

Zuppa di pesce

Dalle nostre ricette ingredienti per 4 persone... scoprile!

Eolie Islands

Instagram #vulcanoconsult