Nuova portualità, quattro società interessate

Nuova portualità, quattro società interessate Lipari- Grandi lavori Fincosit di Roma; Cmc di Ravenna; Società italiana per le Condotte d'Acqua di Roma; Uniter di Tremestieri Etneo. Dopo l'apertura delle buste, arrivate al comune come da bando, entro l'11 dicembre 2006, scendono da sei a quattro le società realmente interessate alla progettazione, costruzione e gestione dei nuovi porti di Lipari. Da Marina corta a Sottomonastero, da Marina lunga a Pignataro. Rispetto alle anticipazioni dello scorso 12 dicembre, manca solo la Keller fondazioni di Verona che come da "indagini" svolte prima di Natale da Roberto Sauerborn di Idv, effettivamente, non ha partecipato al bando pubblicato lo scorso ottobre dal comune di Lipari per la selezione del socio privato di maggioranza. Un abbaglio, preso indirettamente dal sindaco Mariano Bruno che allora, nel ricevere notizie dai suoi uffici sulle intestazioni delle buste arrivate, annunciò tra i partecipanti anche il nome dell'azienda veneta o tentativi apocrifi di prendersi gioco del primo cittadino? La seconda ipotesi è quella che ha più credito, alla luce dell'arrivo di altre due buste anonime e con all'interno solo carta. Valutazioni che spettano alla commissione. E' composta dal presidente, Nico Russo, dai commissari Francesco Subba, Lucio D'Ambra, Fana Salmieri e Carmelo Meduri e dal segretario Franco Rando. Ma in ogni caso, si va avanti, per la soddisfazione del sindaco Bruno e dell'amministrazione. E si ricomincia da quattro aziende di prestigio internazionale. Per riassumere, in breve, le loro referenze, va ricordato che Condotte d'Acqua ha 120 anni di attività e che di recente ha ottenuto da un pool di banche 150 milioni di euro di finanziamento, senza garanzie. Fincosit Spa ha partecipato ai lavori del porto di Ras Laffan in Quatar e a quello di Jen Jen in Algeria. Ed ancora, la Cooperativa Muratori e Cementisti, Cmc, opera stabilmente all'estero dal 1975, denunciando un fatturato annuo consolidato di oltre 550 milioni di euro. Uniter, consorzio stabile composto da otto imprese, invece, è la seconda realtà imprenditoriale siciliana e il suo giro d'affari ha superato i 745 milioni di euro. Prossimo passaggio, la presentazione da parte delle quattro società dei progetti sui porti ( più sono lontani dallo studio di fattibilità di Condotte d'Acqua e meglio è) e dei relativi piani economico finanziari. Questioni sulle quali, va ricordato, dovrà esprimersi il Consiglio comunale.

a cura di Peppe Paino

Data notizia: 2/12/2007

Condividi questo articolo

 


Potrebbero interessarti...



Vetrina immobiliare

Casa vista mare Pianoconte Lipari
Casa eoliana Cappero Casa eoliana Cappero
595.000
Fabbricato panoramico Lipari Fabbricato panoramico Lipari
120.000
Rudere panoramico Lipari Rudere panoramico Lipari
230.000
Casa mare x BB Lipari Casa mare x BB Lipari
260.000

Notizie e interviste dalla Capitale

dalla nostra Daniela Bruzzone

Le ricette

Baccalà al sugo

Dalle nostre ricette ingredienti per 4 persone... scoprile!

Eolie Islands

Instagram #vulcanoconsult