Il tesoro dei Santi di Stromboli 2° parte

Il tesoro dei Santi di Stromboli		2° parte

All’epoca i preziosi erano stati raccolti in contenitori  eterogenei definiti dall’attribuzione dell’oggetto all’entità di culto prescelta dal donatore, rendendone precaria la custodia, sommario l’inventario, impraticabile l’esposizione  e la valorizzazione culturale pubblica. Le donazioni sono in prevalenza anonime, rari i riferimenti alle motivazioni a offrire gli ex voto.
Diverse le attività nelle quali i volontari sono impiegati: si inizia dall’attribuzione di un codice alfanumerico univoco correlato a due scatti fotografici (di cui uno tecnico con etichetta e unità di misura).

Successivamente si passa alla cartellinatura e stoccaggio in contenitori multipli. Necessaria l’elaborazione, la calibrazione e l’ordinamento delle immagini acquisite, il tutto per elaborare un catalogo generale e una banca dati digitale accessibile in rete.

Numerosi sono i partners istituzionali: come la parrocchia – Giuseppe Di Mauro, la Stazione dei Carabinieri – Salvino Antioco.
Lo sponsor, che ha aiutato l’associazione per l’acquisto delle attrezzature, materiali e software, è Michele Giovannetti di Aroph Spagiria



Data notizia: 12/6/2016

Tags

tesoro - santi - stromboli - attiva stromboli -



Condividi questo articolo

 


Potrebbero interessarti...



Vetrina immobiliare

Casa tipica e rudere con terreno
Casa Il Baglio Lipari Casa Il Baglio Lipari
450.000
Fabbricato panoramico Lipari Fabbricato panoramico Lipari
120.000
Villetta a schiera Pianoconte Villetta a schiera Pianoconte
245.000
Casa tipica e rudere con terreno Casa tipica e rudere con terreno
199.000

Notizie e interviste dalla Capitale

dalla nostra Daniela Bruzzone

Le ricette

Frittelle di Fiori di Zucca by Anita Scimone

Dalle nostre ricette ingredienti per 4 persone... scoprile!

Eolie Islands

Instagram #vulcanoconsult