Macro Summer 2011

Macro Summer 2011 Tutto il Macro - tra ala storica e museo nuovo di Odile Decq - è stato occupato per questo nuovo ciclo di mostre estive. Ancora una volta il museo punta sulla molteplicità della proposta artistica che offre, in sedici mostre, un colpo d’occhio sul panorama contemporaneo italiano e internazionale. Artisti già affermati e giovani emergenti, una protagonista del ‘900, la documentazione di un’epoca d’oro dell’arte a Roma, installazioni, immagini video, fotografie, cartoline e pezzi dalla collezione permanente del museo. Queste le mostre. Tomas Saraceno: Cloudy Dunes. When Friedman meets Bucky on Air-Port-City. Saraceno trasforma i 1200 mq della sala espositiva in una “città aeroporto”, universo fluttuante e sospeso, in cui il visitatore può fondersi con nuove forme e immagini e scoprire nuovi modi di vivere, viaggiare e comunicare. Fino al 9 ottobre. roommates / coinquilini: Guendalina Salini / Marinella Senatore - Livello 2 - quarta edizione, si apre come sempre all’attività di giovani artisti e curatori della scena romana. In questa occasione Guendalina Salini e Marinella Senatore trasformano lo spazio espositivo in un teatro dell’anima e della memoria. MACROradici del contemporaneo: Bice Lazzari. L’equilibrio dello spazio. Quarto appuntamento con l’attualità della visione artistica di Bice Lazzari, una delle personalità più singolari dell’astrazione internazionale. La mostra conferma il suo ruolo anticipatore delle tendenze future. Adrian Tranquilli: All is violent. All is bright - Una narrazione in due momenti, una lotta si combatte tra Batman e Joker. Un gioco tra esterno e interno, che sospende il tempo e crea sensazioni e ritualità misteriose. 1900 -1959: i luoghi dell’ arte “contemporanea” a Roma dalle collezioni del CRDAV. La vitalità dell’arte “contemporanea” e l’universo letterario e artistico nella Capitale dal 1900 al 1959, attraverso lo straordinario materiale documentario del Centro Ricerca e Documentazione Arti Visive del Macro. Una successione cronologica di cataloghi rari, pieghevoli, inviti, locandine, che ricostruiscono “un mondo”: quello di certi luoghi espositivi, certe gallerie, certi caffè, certe librerie, certe trattorie dove si incontravano tutti e succedeva tutto in quegli anni. Flavio Favelli: L’Imperatrice Teodora. Prosegue il ciclo di progetti speciali dedicati alle pareti curve degli atri dell’ala storica del Macro utilizzate come luoghi per le immagini. E’ il momento di Favelli. Riccardo De Marchi: Fori romani. In un gioco ironico tra segno, spazio, citazione e scrittura, De Marchi sceglie il foro e la perforazione come punto di partenza per l’analisi delle cose, con richiami a varie eredità - da Fontana a Pollock -. La Collezione e i nuovi arrivi. Prosegue la presentazione delle opere della collezione del museo. Destino Comune. Una griglia geometrica di scotch nero percorre l'architettura della sala marcando l'andamento dei volumi. Ma la regolarità dello schema è interrotta da errori opportunamente inseriti, a significare il "danno del sistema”. Giuseppe Stampone: Saluti da L’Aquila. Per la nuova fase del progetto: “Saluti da L'Aquila”, Giuseppe Stampone ha realizzato e spedito da gennaio a oggi migliaia di cartoline, immagini del nuovo volto architettonico della città devastata dal terremoto. Attraverso un computer il pubblico può vedere tutti i luoghi e tutte le persone raggiunti dai Saluti e può anche entrare attivamente nel progetto tenendo per sé una delle cartoline che troverà al Macro. Una scatola bianca raccoglie il contributo dei visitatori. Pietro Fortuna: GLORY II. Le lacrime dell’angelo. Per Macro, Fortuna ha pensato una grande installazione costituita dall’unione di tre opere, realizzate tra il 2002 e il 2008, che interviene sulla percezione dello spazio della hall che suddivide trasversalmente, moltiplicando le aree all’interno di un unico contesto. La natura stessa del museo, concepito nell’ampliamento di Odile Decq come piazza e luogo centrale del quartiere, favorisce la riflessione sull’intreccio tra spazio individuale e collettivo. Giovanni De Angelis: Water Drops. Il progetto fotografico di Giovanni De Angelis affronta il tema della gemellarità sul piano sociale e antropologico partendo dalla cosiddetta terra dei gemelli. Fino al 15 settembre. Carlo Bernardini: La rivincita dell’angolo. Bernardini ha ideato un’installazione su più livelli: due sculture in acciaio inox, poste sugli angoli dei vani, da cui si sviluppa un disegno spaziale in fibre ottiche. Il buio dei vani risulta del tutto modificato dai giochi si luce. Vittorio Corsini: Xenia. Un’installazione di Vittorio Corsini – un comodo divano - che riflette sullo spazio dell’abitare e coinvolge direttamente il pubblico invitato a sedersi ad ascoltare racconti e poesie su Roma, scritti e narrati direttamente da Melania G. Mazzucco e Valerio Magrelli. MACROwall: EIGHTIES ARE BACK! Vittorio Messina. Tocca questa volta a Vittorio Messina essere il protagonista del progetto di rilettura dell’arte italiana degli anni Ottanta, l’artista espone su un’unica parete due opere, una storica e una recente, accompagnate da schede di due critici, il più giovane interpreta l’opera storica e viceversa. Fino al 15 settembre. SHE DEVIL . Per le proiezioni video nel V-tunnel, MACRO presenta She Devil: l’ultima rassegna di video arte riflette una ricerca tutta al femminile in cui l’esperienza artistica indaga e attraversa il quotidiano. Una lunghissima estate che durerà fino al 30 ottobre. Al Macro.

, a cura di Daniela Bruzzone

Data notizia: 8/2/2011

Condividi questo articolo

 


Potrebbero interessarti...



Vetrina immobiliare

Appartamento secondo piano Marina Corta Lipari
Casa indipendente panoramica Pianoconte Lipari Casa indipendente panoramica Pianoconte Lipari
800.000
Vendesi villa Cappero Lipari Vendesi villa Cappero Lipari
780.000
Rudere sul mare con progetto Rudere sul mare con progetto
300.000
Vendesi secondo piano Canneto Lipari Vendesi secondo piano Canneto Lipari
430.000

Notizie e interviste dalla Capitale

dalla nostra Daniela Bruzzone

Le ricette

Tozzètti by Giovanna V. Catalàno

Dalle nostre ricette ingredienti per 4 persone... scoprile!

Eolie Islands

Instagram #vulcanoconsult