Atti intimidatori contro La Greca e Sabatini

Atti intimidatori contro La Greca e Sabatini Lipari- Incendi nella notte nel Centro Benessere di Anna Salmieri, sito in via Isabella Conti Eller Vainicher e nella caratteristica abitazione in stile eoliano a Canneto del geom. Adolfo Sabatini. Si tratta, purtroppo, di atti di natura dolosa. Prima chiamata per i pompieri del distaccamento di Lipari intorno a mezzanotte per domare le fiamme sviluppatesi, all’interno dell’attività della Salmieri. Il fuoco appiccato secondo indiscrezioni, in almeno tre punti del Centro Benessere con della benzina ( gli inquirenti hanno rinvenuto la tanica all’esterno dei locali) ha anche danneggiato alcuni arredi ed apparecchiature interne. I Vigili del fuoco intorno all’una sono stati quindi raggiunti da una altra chiamata di pronto intervento nella zona di Calandra Coste a Canneto dove appunto si trova l’abitazione, non quella principale, del geom. Sabatini. In questo caso danni, fortunatamente, più contenuti. Le fiamme, provocate dall’esplosione di bottiglie incendiarie, collocate in prossimità degli ingressi hanno distrutto tre porte. Atti sicuramente intimidatori. I Carabinieri, sull’isola arriveranno i Ris di Messina, hanno avviato le indagini per cercare di individuare i responsabili di tali azioni e i possibili legami tra i due episodi che, in questa fase di ipotesi, non può essere escluso, potrebbero anche essere ricondotti alle denunce politiche di Pino La Greca, segretario del Partito democratico di Lipari, candidato al consiglio provinciale e marito della Salmieri e dello stesso geom. Adolfo Sabatini, consigliere comunale di minoranza per la civica “ Nuovo Giorno”. Sabatini in particolare, negli ultimi tempi, aveva denunciato gli “scippi” dei terreni ad Alicudi e Filicudi ai danni degli emigrati all’estero facendo riferimento ad alcuni e non meglio specificati personaggi. Sugli atti di questa notte è intervenuto Il sindaco Mariano Bruno: “L’amministrazione comunale – ha affermato- esprime piena solidarietà nei confronti del segretario del Pd Pino La Greca e del consigliere comunale Adolfo Sabatini. Ritiene che questi atti criminosi appartengano ad elementi che non hanno profondamente insita in loro stessi la civiltà eoliana. L’amministraizone comunale richiederà al Consiglio un’approfondita discussione e annuncia che l’argomento sarà trattato nella riunione del comitato sull’ordine pubblico e la sicurezza di venerdì prossimo. Il Sindaco assicura che nulla sarà tralasciato da parte dell’amministrazione comunale per la condanna di tali atti che mortificano l’intero territorio delle Eolie e che perseguirà per quanto nelle facoltà dell’amministrazione gli autori di tali delitti. In un momento così difficile si invitano le coscienze eoliane a fornire il massimo contributo perché il nostro paese possa unitariamente respingere gli atti di violenza che lo hanno turbato”. Alla presa di posizione del Sindaco seguono le quelle di vari gruppi politici locali. Allenza Nazionale, Udc, Il Faro “Giovani per le Eolie”, oltre a manifestare la propria solidarietà ai due esponenti politici, chiedono a tutti gli organi competenti il ripristino dell’ordine della tranquillità nel paese.

, a cura di Peppe Paino

Data notizia: 5/20/2008

Condividi questo articolo

 


Potrebbero interessarti...



Vetrina immobiliare

Villa San Salvatore Lipari
Quattropani rudere panoramico Lipari Quattropani rudere panoramico Lipari
170.000
Casa vista mare Pianoconte Lipari Casa vista mare Pianoconte Lipari
650.000
Apt Residence Canneto Mare Apt Residence Canneto Mare
115.000
Villetta a schiera Pianoconte Villetta a schiera Pianoconte
245.000

Notizie e interviste dalla Capitale

dalla nostra Daniela Bruzzone

Le ricette

Bavette al pesce spada

Dalle nostre ricette ingredienti per 4 persone... scoprile!

Eolie Islands

Instagram #vulcanoconsult