Il Guggenheim. L'avanguardia americana 1945-1980

Il Guggenheim. L'avanguardia americana 1945-1980 Il Guggenheim. L’avanguardia americana 1945 - 1980 è il titolo della spettacolare mostra visitabile da domani presso gli spazi del Palazzo delle Esposizioni. Un’epoca importante quella postbellica, che segnò l'intera storia dell'arte americana. Determinante fu il ruolo di Peggy Guggenheim, figura di rilievo per eccellenza, la mecenate di tantissimi celebri nomi, la quale, nel lontano 1943, inaugurò nella sua galleria di New York la prima mostra dedicata a Jackson Pollock. La nota città americana divenne un centro propulsore a livello internazionale, una vera e propria calamita per gli artisti, affermandosi presto come meta contraddistinta da una fervida crescita culturale, grazie anche al benessere economico di quegli anni. Un percorso nell’arte americana attraverso artisti come Robert Ryman, Dan Flavin, Donald Judd, Roy Lichtenstein, Andy Warhol, Frank Stella, Mark Rothko, Arshile Gorky, Robert Motherwell e molti altri ancora. Sessanta capolavori, tra cui dipinti, sculture, fotografie e installazioni, provenienti dalla rete museale del Guggenheim di New York, Venezia e Bilbao e dalla collezione Panza di Biumo, acquisita dalla Fondazione nel 1991. Dall’Espressionismo astratto alla Pop Art, dal Minimalismo al post Minimalismo, dal Concettuale al Fotorealismo: un’eccellente selezione di opere rispecchia quegli anni turbolenti e questa retrospettiva desidera far conoscere al grande pubblico quel periodo così interessante sia sotto il profilo storico, sia sotto il profilo artistico. La mostra parte, come abbiamo detto, dagli anni immediatamente successivi alla seconda guerra mondiale, quando gli Stati Uniti si affermarono come centro globale dell’arte moderna e l’ascesa dell’Espressionismo astratto iniziò ad attrarre l’attenzione internazionale su una cerchia di artisti attivi nella Grande Mela. Nel prendere in esame quest’epoca cruciale per la storia dell’arte americana, la mostra rivela anche il ruolo svolto dal Solomon R. Guggenheim Museum nel dar forma a quegli sviluppi grazie al costante sostegno offerto agli artisti emergenti. I dipinti, le sculture, le fotografie e le installazioni in mostra, provenienti in primo luogo dalla collezione permanente del museo di New York, rappresentano gli interessi specifici dei singoli curatori, collezionisti e studiosi che hanno promosso l’arte contemporanea del loro tempo, lasciando la loro impronta sull’istituzione. Il percorso espositivo riflette inoltre l’evoluzione del Guggenheim, da vetrina dedicata alla pittura astratta europea a centro internazionale di riferimento per l’arte moderna e contemporanea. Uno sviluppo messo in particolare evidenza da opere di Jackson Pollock e Arshile Gorky appartenenti alla Peggy Guggenheim Collection di Venezia, e dallo spettacolare Barge di Robert Rauschenberg, proveniente dal Guggenheim Museum Bilbao. Fino al 6 maggio.

a cura di Daniela Bruzzone

Data notizia: 2/6/2012

Condividi questo articolo

 


Potrebbero interessarti...



Vetrina immobiliare

Rustico Quattropani isola di Lipari
Villa sul mare Capistello Lipari Villa sul mare Capistello Lipari
630.000
Immobile vista mare Canneto Immobile vista mare Canneto
530.000
Vendesi villa antica Lipari Vendesi villa antica Lipari
520.000
Vendesi casa Corso Lipari Vendesi casa Corso Lipari
250.000

Notizie e interviste dalla Capitale

dalla nostra Daniela Bruzzone

Le ricette

Pesce spada alla siciliana

Dalle nostre ricette ingredienti per 4 persone... scoprile!

Eolie Islands

Instagram #vulcanoconsult