"La Sicilia ha già fatto la sua spending review"

"La Sicilia ha già fatto la sua spending review" Palermo, 5 lug. (SICILIAE) - "Comprendo bene la gravissima situazione economico finanziaria del Paese, ma e' impensabile che ulteriori tagli e sacrifici possano essere spalmati su tutte le regioni, nel comparto della sanita', senza tenere conto di cio' che e' successo negli ultimi anni. La nostra spending review l'abbiamo fatta, e con grande successo, adempiendo puntualmente al Piano di rientro, recuperando circa 600 milioni di euro, accorpando dipartimenti e presidi ospedalieri, riducendo di quasi 2.200 unita' il numero dei posti letto per acuti, tagliando di oltre il 30% il numero delle unita' operative semplici e complesse". Lo ha affermato l'assessore regionale per la Salute, Massimo Russo, impegnato a Roma nella Conferenza delle Regioni che ha affrontato il tema dei tagli in sanita'. "Abbiamo gia' affrontato e risolto - ha proseguito Russo - il problema della rifunzionalizzazione dei piccoli ospedali, chiudendone alcuni e dando ai manager delle aziende precise indicazioni per la istituzione, in base ai fabbisogni, di nuovi distretti ospedalieri che riuniscono sotto un'unica direzione l'attivita' di molti ospedali con un basso numero di posti letto, unificandone i relativi servizi e quindi eliminando reparti doppioni e conseguendo risparmi sulla spesa. Ulteriori tagli in questo settore colpirebbero la erogazione dei livelli essenziali di assistenza (Lea). Il nostro sforzo, che ha permesso nel 2011 un sostanziale pareggio di bilancio, ha comportato un costo sociale non indifferente, provocando le proteste di molte comunita' locali legate a particolari interessi campanilistici di chi non ha compreso o non vuole comprendere la gravita' della situazione". "La sanita' siciliana - ha aggiunto Russo, che insieme ai colleghi delle altre Regioni ha incontrato oggi il ministro Balduzzi - non solo ha risanato i propri bilanci, ma ha eliminato sprechi e privilegi migliorando la qualita' dell'assistenza. Purtroppo questa realta' e' spesso ignorata da certa stampa, che dimostra insopportabili pregiudizi contro il meridione, che tace sui risultati conseguiti e spesso abusa di luoghi comuni sulla Sicilia e sul Sud, in larga parte superati dai fatti. Perfino ieri sera, nel corso di una trasmissione politica nazionale, c'e' stato un attacco durissimo alla sanita' siciliana, sostenuto da semplici opinioni e non certo da dati concreti". "La realta' - ha concluso Russo - e' che il sistema sanitario siciliano ha intrapreso un cammino virtuoso dal quale non sara' piu' possibile tornare indietro. Noi la nostra parte l'abbiamo fatta responsabilmente e siamo pronti a ulteriori sforzi per recuperare, nell'interesse generale del Paese, sacche di spesa inefficiente ed eventuali sprechi che colpiremo con durezza".

a cura di Peppe Paino

Data notizia: 7/5/2012

Condividi questo articolo

 


Potrebbero interessarti...



Vetrina immobiliare

Vendesi fabbricati con terreno Acquacalda Lipari
Rudere Tivoli Quattropani Lipari Rudere Tivoli Quattropani Lipari
68.000
Casetta panoramica Monte Rosa Lipari Casetta panoramica Monte Rosa Lipari
110.000
Casa mare x BB Lipari Casa mare x BB Lipari
260.000
Vendesi secondo piano Canneto Lipari Vendesi secondo piano Canneto Lipari
430.000

Notizie e interviste dalla Capitale

dalla nostra Daniela Bruzzone

Le ricette

Zuppa di pesce

Dalle nostre ricette ingredienti per 4 persone... scoprile!

Eolie Islands

Instagram #vulcanoconsult