Chiofalo: politica rassegnata ai "toni alti"

Chiofalo: politica rassegnata ai "toni alti" Riceviamo da Luca Chiofalo e pubblichiamo: Non posso esimermi dal raccontare, viste le recenti lamentele, un retroscena che riguarda l'autorizzazione a diffondere musica amplificata concessa ai locali del centro storico. Il problema del disagio arrecato ai residenti e ai turisti non interessati ai decibel in eccesso delle zone allietate dai "concerti" si presenta, puntualmente, ogni anno. Un paio di anni fa si era riusciti, tramite lunga opera di convincimento nei confronti dell'ex sindaco Bruno, a far predisporre un'ordinanza che vietasse l'amplificazione nel centro storico. Certo non per danneggiare attività e "cantanti", ma per riportare il paese al decoro che gli è consono, con la volontà di rinverdire i fasti degli anni in cui ad "artisti" come Ciccio Mondello bastavano voce e chitarra per deliziare i turisti di ogni provenienza. Altri tempi dirà qualcuno. Concordo, ma erano tempi in cui le isole sapevano esprimere accoglienza genuina e divertimento sano, senza rumori molesti e orde di "mocciosi" ed aggressivi alcolisti a funestare le romantiche (una volta) notti eoliane. Non essendo poi tanto vecchio, ricordo che ci si trasferiva in discoteca per trovare altre "emozioni". (Esistono ancora...?) Peraltro, la strada del divieto all'amplificazione nei centri storici è stata imboccata da tante altre rinomate località turistiche, le quali vogliono mantenere un'identità senza svendersi alla politica deleteria dello "stordimento di massa". Tornando al racconto, pronta l'ordinanza accade ciò che non ti aspetti. Le opposizioni al provvedimento arrivano da componenti di spicco dell'ex minoranza di centro-sinistra (attuale maggioranza), solitamente sensibili al rispetto della "misura" e del prossimo ma, in questo caso, evidentemente più sensibili ad altri "interessi". Già indebolito da questioni interne, il sindaco Bruno, per evitare altre frizioni, ripose l'ordinanza in un cassetto, lasciandoci in eredità notti da sballo forzato. Dunque, coloro che non gradiscono i "toni alti" si rassegnino, non credo che l'attuale amministrazione potrà cambiare lo stato delle cose. Questo per amore di verità... CORDIALMENTE LUCA CHIOFALO

a cura di Peppe Paino

Data notizia: 8/5/2012

Condividi questo articolo

 


Potrebbero interessarti...



Vetrina immobiliare

Rudere Cugne con progetto Lipari
Casa eoliana tipica Lipari Casa eoliana tipica Lipari
229.000
Casa indipendente Portinente Lipari Casa indipendente Portinente Lipari
590.000
Vendesi villa antica Lipari Vendesi villa antica Lipari
520.000
Vendesi fabbricato vista mare Acquacalda Lipari Vendesi fabbricato vista mare Acquacalda Lipari
250.000

Notizie e interviste dalla Capitale

dalla nostra Daniela Bruzzone

Le ricette

Tagliatelle allo scorfano

Dalle nostre ricette ingredienti per 4 persone... scoprile!

Eolie Islands

Instagram #vulcanoconsult