Procura ricorre contro domiciliari

blogsicilia.it La Procura di Messina ha proposto appello nei confronti del provvedimento del Gip Giovanni De Marco, che aveva rigettato la richiesta custodia cautelare in carcere per quattro degli indagati, concedendo invece solo i domiciliari. La procura ha chiesto anche gli arresti domiciliari, negati dal Gip, per Elena Schirò, cognata del deputato del Pd Francantonio Genovese e moglie del deputato regionale, Franco Rinaldi, e per Salvatore Giuffré. Secondo i pm le condotte reiterate e criminose portate aventi dagli indagati necessitano di una misura cautelare più rigorosa. Il tribunale del riesame deciderà nei prossimi giorni dopo che sarà fissata l’udienza che si svolgerà in contraddittorio. Nell’inchiesta sono state arrestate ieri dieci persone accusate di aver gonfiato delle fatture per accaparrare i soldi pubblici per i corsi di formazione professionale gestiti dagli enti Aram e Lumen che fanno riferimento alle famiglie Genovese-Rinaldi e Ancol della famiglia Buzzanca.

a cura di Peppe Paino

Data notizia: 18/07/2013

Condividi questo articolo

 


Potrebbero interessarti...



Vetrina immobiliare

Vendesi villa indipendente Acquacalda Lipari
Casa padronale con vigneto Lipari Pianoconte Casa padronale con vigneto Lipari Pianoconte
520.000
Immobile vista mare Canneto Immobile vista mare Canneto
530.000
Vendesi fabbricato Acquacalda Lipari Vendesi fabbricato Acquacalda Lipari
220.000
Vendesi casa via Marina Garibaldi Canneto Lipari Vendesi casa via Marina Garibaldi Canneto Lipari
600.000

Notizie e interviste dalla Capitale

dalla nostra Daniela Bruzzone

Le ricette

Torta al Cioccolato con Panna Fresca by Marzia Ricca

Dalle nostre ricette ingredienti per 4 persone... scoprile!

Eolie Islands

Instagram #vulcanoconsult