Caratteristiche della cucina eoliana

Caratteristiche della cucina eoliana


Le Eolie sono ricche di ricette e tradizioni enogastronomiche radicate da secoli non solo nella cucina eoliana, ma nell’intera cultura siciliana. La qualità della terra, del mare e dell’aria garantisce prodotti dai sapori inconfondibili, regalando, ogni volta, un’esperienza culinaria unica. I sapori protagonisti delle tavole eoliane sono, infatti, semplici ma estremamente variegati: dal tono dolce-amaro del cappero, fino alla dolcezza unica dei gelsi. I tratti distintivi della cucina eoliana sono costituiti dall’utilizzo di una grande varietà di erbe aromatiche, e dal pesce, impiegato nella preparazione di antipasti, primi e secondi piatti. Quasi in ogni piatto è presente almeno uno di questi ingredienti: origano, basilico, rosmarino, aglio, peperoncino, menta, pomodorini cosiddetti a “pennula” e  l’immancabile cappero. Il cappero è il prodotto tipico eoliano per eccellenza, la pianta in cui cresce (capparis spinosa) è un piccolo arbusto a portamento prostrato-ricadente. Di questa si consumano sia i boccioli, detti appunto capperi, e i frutti, noti come cucunci. Entrambi si conservano sott'olio, sott’aceto o sotto sale. I capperini vengono utilizzati più frequentemente per arricchire primi e secondi piatti, mentre i cucunci, conservati sott’olio, vengono consumati come antipasti. Protagonisti sulle tavole, oltre al pesce, sono i gustosissimi frutti di mare. Chi va alle Eolie non può non provare la pasta con vuccuna e patieddi (bocconi di mare e patelle), rigorosamente condita con pomodorini a “pennula”, aglio e prezzemolo. Questo piatto è un must della cucina eoliana, consumato da tempi antichissimi nelle famiglie dei pescatori, che raccolgono questi frutti sugli scogli. Frutti consigliati sono i gelsi, le nespole e i fichi. I dolci tipici arricchiscono le tavole, soprattutto durante le festività. I “giggi” sono tipici carnevaleschi. Gli “spicchiteddi” (a base di vino cotto, chiodi di garofano e cannella), le “nacatole” (con ripieno di mandorle, zucchero, mandarini) e i “cassateddi” ( con ripieno di uva passa, noci, vino cotto e chiodi di garofano) sono tipici delle festività natalizie. Infine non può mancare la famosa Malvasia delle Lipari, ideale dopo i pasti con i biscottini al sesamo.

di Caterina Saltalamacchia
 



Data notizia: 19/06/2015

Tags

tradizione - cucina - Isole Eolie - Sicilia -



Condividi questo articolo

 


Potrebbero interessarti...



Vetrina immobiliare

Vendesi casa via Marina Garibaldi Canneto Lipari
Casa indipendente Portinente Lipari Casa indipendente Portinente Lipari
530.000
Vendesi fabbricati con terreno Acquacalda Lipari Vendesi fabbricati con terreno Acquacalda Lipari
400.000
Vendesi casetta eoliana Santa Margherita Lipari Vendesi casetta eoliana Santa Margherita Lipari
85.000
Vendesi casa via Marina Garibaldi Canneto Lipari Vendesi casa via Marina Garibaldi Canneto Lipari
600.000

Notizie e interviste dalla Capitale

dalla nostra Daniela Bruzzone

Le ricette

Spaghetti alle vongole

Dalle nostre ricette ingredienti per 4 persone... scoprile!

Eolie Islands

Instagram #liparibiz