Raffaello Parmigianino Barocci. Metafore dello sguardo.

Raffaello Parmigianino Barocci. Metafore dello sguardo.

Fino al 10 gennaio ai Musei Capitolini si può visitare la mostra Raffaello Parmigianino Barocci. Metafore dello sguardo, che nasce da un confronto a distanza che due artisti vissuti in epoche e luoghi diversi, Francesco Mazzola detto il Parmigianino e Federico Fiori detto il Barocci, instaurano nei confronti di Raffaello. Entrambi, per differenti motivi, sono ricordati e riconosciuti come eredi dell’artista urbinate; entrambi durante gli anni trascorsi a Roma hanno indirizzato le proprie ricerche verso punti centrali delle indagini raffaellesche più sperimentali. Tali ricerche hanno avuto esiti di altissimo livello concettuale ed estetico. La mostra, dunque, seleziona in particolare, ma non esclusivamente, disegni, acqueforti e chiaroscuri, accanto a dipinti e a qualche esempio di rilievi antichi.  Davvero interessante il confronto senza precedenti di questi tre giganti dell’arte italiana. Tutte le opere rivelano la profonda relazione che lega Raffaello al Parmigianino e al Barocci. E’ un’esposizione di sguardi incrociati: quelli degli autori antichi sul Parmigianino e Barocci e sulla loro relazione con Raffaello; quelli dei due pittori su Raffaello e quelli dei tre artisti rivolto sullo spettatore. Centrato dalla mostra anche l’obiettivo di evidenziare come il modello di Raffaello abbia concorso a determinare gli orientamenti artistici dei due grandissimi maestri, vissuti in epoche e luoghi diversi, ricordati nelle testimonianze cinque - seicentesche come eredi dell’Urbinate e considerati tra i più magistrali disegnatori della loro epoca. Per il Parmigianino si parla di eredità spirituale, mentre per il Barocci il collegamento affonda le sue radici nella comune patria di origine.  Studi e leggende a parte, per raccontare questo confronto dei tre a distanza, la mostra romana propone disegni e stampe provenienti dall’Italia e dall’estero; una selezione di dipinti che richiama i temi principali offerti dalla grafica e lo sguardo dei protagonisti nell’ideale dialogo artistico, attraverso i loro autoritratti, che introduce il percorso originale di questa interessante esposizione. Ai Musei Capitolini fino al 10 gennaio.

di Daniela Bruzzone



Data notizia: 05/11/2015

Tags

Raffaello Parmigianino Barocci - metafore dello sguardo - mostra -



Condividi questo articolo

 


Potrebbero interessarti...



Vetrina immobiliare

Vendesi fabbricati con terreno Acquacalda Lipari
Vendesi attico Lipari Vendesi attico Lipari
280.000
Casa semindipendente Santa Margherita Lipari Casa semindipendente Santa Margherita Lipari
310.000
Vendesi fabbricati con terreno Acquacalda Lipari Vendesi fabbricati con terreno Acquacalda Lipari
400.000
Vendesi rudere panoramico Quattropani Lipari Vendesi rudere panoramico Quattropani Lipari
45.000

Notizie e interviste dalla Capitale

dalla nostra Daniela Bruzzone

Le ricette

Tozzètti by Giovanna V. Catalàno

Dalle nostre ricette ingredienti per 4 persone... scoprile!

Eolie Islands

Instagram #liparibiz