Museo dei Fori Imperiali ai Mercati di Traiano

Dopo quindici anni di restauro finalmente il 18 ottobre è stato inaugurato il primo spazio espositivo sull'architettura antica: il Museo dei Fori Imperiali ai Mercati di Traiano, un museo unico al mondo, che occupa una superficie di oltre duemila metri quadrati, suddivisi tra i due piani dell'edificio della Grande Aula e il corpo centrale dei Mercati. 172 sono i frammenti originali in marmo, provenienti dagli scavi dei Fori, 15 calchi e 12 ricomposizioni, quattro delle quali di partiture architettoniche: tre restituiscono frammenti del Foro di Augusto (l'attico, la nicchia e l'ordine della facciata dei portici), il quarto ricostruisce l'attico dei portici del Foro di Nerva. L'allestimento è dedicato alla decorazione scultoreo-architettonica dei Fori, ne studia gli aspetti costruttivi e cerca di restituire la visione originale degli edifici. Il complesso dei Mercati di Traiano in realtà non è mai stato adibito a mercato, nome datogli in occasione della riscoperta agli inizi del ‘900. Effettivamente il complesso, costruito nel II secolo d.C., nello stesso periodo del Foro di Traiano, articolato su sei livelli, è in realtà un centro polifunzionale con attività amministrative al servizio del Foro di Traiano. Nel corso delle epoche successive, grazie alla sua posizione elevata, il complesso è oggetto di continue occupazioni e trasformazioni, tra le quali quella di un castello medioevale e quella di un monastero in età rinascimentale. Negli anni Novanta del secolo scorso sono iniziati i restauri e gli spazi hanno ospitato mostre e attività culturali, diventando una tappa importante nel percorso tra i monumenti della città. Ad accogliere il visitatore nel neonato Museo dei Fori Imperiali ai Mercati di Traiano e a fare da cornice lungo il percorso accurati disegni e video interattivi che ripropongono l’immagine originaria dei cinque Fori. Uno spettacolo incredibile sono i reperti rimontati in mostra, come la danza di amorini del sacello del tempio di Venere al Foro di Cesare. In fondo alla Grande Aula, c’è la ricomposizione dell'attico dei portici del Foro di Augusto, con frammenti originali, calchi di resina e integrazioni in pietra calcarea e la cariatide originale conservata a Villa Corsini a Firenze e prestata per l'occasione della riapertura dei Fori. Esposto un autografo illustre: quello di Prassitele nella vasca di porfido. Un museo a cielo aperto che vale la pena visitare.

, a cura di Daniela Bruzzone

Data notizia: 10/23/2007

Condividi questo articolo

 


Potrebbero interessarti...



Vetrina immobiliare

Rustico panoramico Lipari
Casa Indipendente nella pineta Lipari Casa Indipendente nella pineta Lipari
390.000
Fabbricato panoramico Lipari Fabbricato panoramico Lipari
120.000
Vendesi fabbricato Acquacalda Lipari Vendesi fabbricato Acquacalda Lipari
220.000
Casa indipendente Montegallina Lipari Casa indipendente Montegallina Lipari
330.000

Notizie e interviste dalla Capitale

dalla nostra Daniela Bruzzone

Le ricette

Caponata di melanzane

Dalle nostre ricette ingredienti per 4 persone... scoprile!

Eolie Islands

Instagram #vulcanoconsult