La Cina moderna e contemporanea a Roma

Aperta al pubblico da ieri “Cina XXI secolo” a Palazzo delle Esposizioni. La mostra è stata pensata per permettere al pubblico italiano di avere un incontro ravvicinato con l'arte contemporanea cinese, attraverso i lavori recenti di alcuni eccezionali artisti contemporanei, tra i quali Chen Chieh-Jen, Liu Xiaodong, Sun Yuan e Peng Yu, Wang Du, Wang Qingsong, Weng Fen, Yang Fudong, Yang Yong, Yang Zhenzhong, Yan Lei, Yin Zhaoyang, Zeng Fanzhi, Zhang Xiaogang, Zheng Guogu. I principali esponenti delle ultime generazioni, che hanno tutti ottenuto importanti riconoscimenti internazionali. Si tratta di artisti che con il loro lavoro riflettono sull'impatto che l'attuale società ha sull'esperienza personale, oltre a denunciare l'alienazione degli individui nell'odierno ambiente urbano. Negli anni Novanta una nuova sensibilità nell'arte contemporanea cinese ha cominciato a prendere forma in concomitanza con la nascita della "double-sex society", una società in cui coesistono comunismo e capitalismo, frutto della forte trasformazione sociale della Cina, iniziata appunto nel 1995 e che non ha precedenti più importanti nella storia del Paese. Un sistema che non ha omologhi in nessuna altra nazione del mondo ed è il risultato del processo di riforme che ha investito tutti gli aspetti della società, alterando profondamente la composizione del paesaggio e l'assetto urbano. La rapida urbanizzazione della società cinese, in precedenza basata sull'agricoltura, ha portato al dilagare di una cultura di massa, dovuta al libero flusso di capitali internazionali, all'uso di internet, all'accelerazione e alla intensificazione degli spostamenti. Molti artisti hanno intrapreso un vivace dialogo con le parti della società in mutamento, dedicando attenzione ai nuovi media. Nel loro lavoro è affiorato il nuovo paesaggio sociale e urbano: svettanti architetture, immagini del consumo di massa, caotico ordine sociale, nichilismo e iperrealismo. Questa tendenza iniziale si è gradualmente trasformata, approdando a nuove esperienze visuali. Nelle opere di alcuni artisti è prevalsa l'esplorazione del sé, la riflessione sulla propria identità e su come questa sia stata modificata dall'insorgere delle nuove condizioni sociali. L'arte, in questo contesto, assume la salvifica posizione di una contro-reazione ai cambiamenti delle strutture sociali, culturali e politiche. Una dimensione soggettiva ed individuale contrapposta a quella collettiva della Rivoluzione. In occasione di “Cina XXI secolo” a Palazzo delle Esposizioni una serie di iniziative correlate: Liu Xiaodong con un’opera in corso; una straordinaria retrospettiva dedicata al cinema indipendente cinese, la prima in Occidente, e vari incontri con scrittori contemporanei. Dal 19 febbraio al 18 maggio.

, a cura di Daniela Bruzzone

Data notizia: 2/20/2008

Condividi questo articolo

 


Potrebbero interessarti...



Vetrina immobiliare

Villa indipendente Pianoconte
Casa Porto delle Genti Lipari Casa Porto delle Genti Lipari
239.000
Villetta Tipica S. Margherita Lipari Villetta Tipica S. Margherita Lipari
155.000
Attico con terrazzo e garage Lipari Attico con terrazzo e garage Lipari
370.000
Lipari villa sul mare con piscina Lipari villa sul mare con piscina
1.200.000

Notizie e interviste dalla Capitale

dalla nostra Daniela Bruzzone

Le ricette

Pasticciotti alla Compòsta di more by Isabella Libro

Dalle nostre ricette ingredienti per 4 persone... scoprile!

Eolie Islands

Instagram #vulcanoconsult