Acquacalda, al via la messa in sicurezza

Acquacalda, al via la messa in sicurezza Lipari- Sottoscritto ieri, finalmente, il contratto tra Comune e Consorzio Ciro Menotti di Ravenna per gli importanti lavori di messa in sicurezza dell'abitato costiero di località San Gaetano ad Acquacalda. Per la consegna delle opere passeranno ancora una ventina di giorni ma é stato assicurato che il cantiere sarà aperto entro fine mese. Grosso respiro di sollievo da parte degli abitanti di san Gaetano: " Non ne potevamo più delle continue promesse e rassicurazioni", ha dichiarato Pompeo Lauro. " Le nostre case sono fortemente danneggiate con parecchie e vistose lesioni. Ogni mareggiata é come un terremoto. Ora speriamo che le opere risolvano definitivamente questo problema". Il progetto é stato redatto dall'ing. Nino Sutera e finanziato con due milioni e mezzo di euro dopo la rimodulazione delle somme di un finanziamento del Ministero dell'Interno ( autorizzata con ordinanza di protezione civile n° 3508/06 dell'ex presidente del consiglio Berlusconi). L'opera è stata concepita secondo quanto sostenuto dal professionista messinese facendo ricorso alle più avanzate tecniche di ingegneria naturalistica in ambito costiero. Nel tratto di mare lungo i 350 metri di abitato a rischio di San Gaetano si realizzeranno una scogliera frangiflutti completamente sommersa, una spiaggia protettiva in massi naturali locali immediatamente dietro e una spiaggia emersa di completamento e finitura per l'uso balneare. Ed ancora un intervento di adeguamento e riqualificazione del lungomare. Ad Acquacalda, il problema della messa in sicurezza dell'abitato costiero non riguarda, però, solo San Gaetano. Lo stesso ing. Sutera ha consegnato all'assessore regionale al territorio Rossana Interlandi il progetto di difesa generale per opere che richiedono finanziamenti superiori ai cinque milioni di euro. Ma non vanno trascurati gli opportuni interventi di consolidamento del costone roccioso di contrada Rocche. Sempre ieri, l'amministrazione comunale ha anche presentato istanza di finanziamento all'assessorato regionale al territorio e ambiente per la messa in sicurezza di un tratto di costone di località Bagnamare, poco dopo la caserma dei Vigili del fuoco. Proprio in quella zona c'è un fabbricato a strapiombo che rischia di crollare giù.

, a cura di Peppe Paino

Data notizia: 3/5/2008

Condividi questo articolo

 


Potrebbero interessarti...



Vetrina immobiliare

Palazzina centro Lipari
Casa Il Baglio Lipari Casa Il Baglio Lipari
450.000
Casa padronale con vigneto Lipari Pianoconte Casa padronale con vigneto Lipari Pianoconte
450.000
Immobile vista mare Canneto Immobile vista mare Canneto
530.000
Rudere Quattropani Lipari Rudere Quattropani Lipari
110.000

Notizie e interviste dalla Capitale

dalla nostra Daniela Bruzzone

Le ricette

Agghiotta di pesce spada

Dalle nostre ricette ingredienti per 4 persone... scoprile!

Eolie Islands

Instagram #vulcanoconsult