Lombardo, identikit del nuovo Presidente

Lombardo, identikit del nuovo Presidente www.lasicilia.it Palermo - Dicono di lui: "L'acqua lo bagna e il vento l'asciuga". Un motto che rispecchia il carattere di Raffaele Lombardo, nuovo presidente della Regione siciliana e fondatore del Mpa. Il Movimento per l'autonomia nasce nel 2005 all'insegna dello slogan "Il Mezzogiorno è una immensa risorsa". Una sorta di Lega Sud, anche se la definizione non piace a Lombardo, 57 anni, medico specializzato in psichiatria forense, vicinissimo all'ex governatore Salvatore Cuffaro. Il modello di ispirazione si avvicina piuttosto alla Csu bavarese, partito autonomo regionale, federato con uno nazionale. "Il fatalismo e la remissione non possono essere più tollerati - ama ripetere il leader del movimento -. Se siamo colonizzati da duemila anni ci sarà una ragione. Dobbiamo riscattarci".L'Mpa vede la luce dopo che Lombardo lascia la segreteria regionale dell'Udc, in seguito alle accuse di "gestione antidemocratica" rivoltegli dagli esponenti quarantenni del partito. Il primo banco di prova ufficiale sono le elezioni comunali di Catania, nel maggio 2005. Il movimento appoggia la Casa delle libertà e contribuisce in maniera determinante alla vittoria di Umberto Scapagnini, ottenendo oltre il 20% delle preferenze. Poi stringe un accordo con il movimento Alleanza Siciliana, fondato da un altro parlamentare europeo (fuoriuscito da Alleanza nazionale), Nello Musumeci, e dichiara la sua indipendenza da entrambi i poli della politica italiana. Alle elezioni amministrative di Messina l'Mpa si presenta con un proprio candidato a sindaco (che ottiene il 7%) e al ballottaggio decide di non sostenere nessuna delle due coalizioni, facendo vincere così il centrosinistra. Il congresso costitutivo del Movimento si svolge dal 16 al 18 dicembre del 2005 a Bari. Alle elezioni politiche del 2006, l'Mpa si allea con la Lega Nord di Umberto Bossi, "per porre fine alla conflittualità tra autonomia e federalismo e trasformare i conflitti in sinergie e collaborazione tra Nord e Sud del Paese". Lombardo sancisce con il leghista Roberto Calderoli "il Patto per le Autonomie", schierandosi con la Cdl e Silvio Berlusconi. Alle elezioni politiche del 2006, la lista Lega Nord-Mpa fa eleggere sei deputati e un senatore 'autonomistì. Alle ultime elezioni regionali siciliane nel 2006, l'Mpa schierato nel centrodestra a sostegno di Totò Cuffaro, si piazza come terzo partito nell'isola con il 12,5%, eleggendo 10 deputati all'Ars.Il 20 febbraio 2008, in vista delle elezioni politiche anticipate, il Movimento per l'Autonomia sigla un accordo con il Popolo della Libertà per un'alleanza elettorale e politica sul modello dell'intesa raggiunta al Nord con la Lega. Un'alleanza, quella con Berlusconi, che spiana la strada a Lombardo - già sostenuto dall'Udc - verso la presidenza della Regione siciliana, costringendo il leader di Fi in Sicilia Gianfranco Miccichè a ritirare la propria candidatura.

, a cura di Peppe Paino

Data notizia: 4/15/2008

Condividi questo articolo

 


Potrebbero interessarti...



Vetrina immobiliare

Appartamento secondo piano Lipari
Rudere Tivoli Quattropani Lipari Rudere Tivoli Quattropani Lipari
68.000
Casa Indipendente nella pineta Lipari Casa Indipendente nella pineta Lipari
390.000
Rustico Vitusa Quattropani Lipari Rustico Vitusa Quattropani Lipari
95.000
Casa vista mare Pianoconte Lipari Casa vista mare Pianoconte Lipari
650.000

Notizie e interviste dalla Capitale

dalla nostra Daniela Bruzzone

Le ricette

Spaghetti alla strombolana

Dalle nostre ricette ingredienti per 4 persone... scoprile!

Eolie Islands

Instagram #vulcanoconsult