Si rinnovino candidati e...corpo elettorale

Si rinnovino candidati e...corpo elettorale Riceviamo da Piero Roux e pubblichiamo: A due mesi dalle elezioni ancora non sono stati ben delineati gli schieramenti. Le coalizioni giocano una partita di acquisizioni in progress ma nessuno - all’esterno o all’interno delle formazioni - discute sul come affrontare i problemi reali del paese quasi la questione fosse marginale o, addirittura, secondaria. Le Eolie sono terre martoriate dalla prepotenza e disinteresse di una classe dirigente locale inetta che ha delegato la progettazione del proprio futuro ai politici mestieranti, la cui unica preoccupazione è quella della riaffermazione dei propri privilegi. Un sistema collaudato della prima e seconda repubblica che vede le intelligenze minori della nostra comunità candidati a rappresentare il popolo eoliano ma, in realtà non sono altro che portatori di idee ed interessi di quel particolare referente politico regionale o nazionale al quale sono legati. Basti far sfilare nella memoria i personaggi -di ieri e di oggi -che hanno ricoperto ruoli preminenti nelle passate amministrazioni e che non hanno lasciato traccia alcuna del proprio operato. Basti leggere i nomi dei prossimi candidati a sindaco e chiedersi cosa hanno fatto e dove erano metà di loro mentre le Eolie affondavano nell’oblio dell’attenzione regionale e nazionale e la maggioranza dell’altra metà quale competenza individuale o idea geniale mette in campo per trascinare fuori dal baratro un paese ed una comunità da tempo senza speranza? Il cerchio si stringe e restano solo pochi personaggi seri e validi sui quali puntare i riflettori… La classe politico amministrativa va rinnovata radicalmente con intelligenze locali che abbiamo come requisiti: competenze specifiche nel settore di loro competenza, onestà morale ed intellettuale, immaginazione, senso della legalità e del bello. Va rinnovato (operazione più complessa) anche il corpo elettorale, ormai lacero sugli interessi comuni e arroccato sull’acquisizione e mantenimento di piccoli privilegi personali e famigliari. I cittadini eoliani debbono ritornare “liberi” dalle schiavitù dell’obbligo ( per piaceri ricevuti) , uscire dalla logica dei clan, per tornare ad essere “popolo” appassionato e tenace sempre pronto -come un tempo- a far valere , comunque ed ovunque le proprie ragioni. Per superare il decadimento economico e sociale dovranno “pesare” i candidati ed i loro programmi e “aprire” gli occhi quando andranno a votare. E’ finito il tempo di fidarsi a occhi chiusi. Non è più tempo di deleghe in bianco Piero Roux

a cura di Peppe Paino

Data notizia: 18/03/2012

Condividi questo articolo

 


Potrebbero interessarti...



Vetrina immobiliare

Immobile vista mare
Rustico Quattropani isola di Lipari Rustico Quattropani isola di Lipari
490.000
Vendesi villa indipendente Acquacalda Lipari Vendesi villa indipendente Acquacalda Lipari
430.000
Casa padronale con vigneto Lipari Pianoconte Casa padronale con vigneto Lipari Pianoconte
600.000
Casa tipica eoliana Montegallina Lipari Casa tipica eoliana Montegallina Lipari
290.000

Notizie e interviste dalla Capitale

dalla nostra Daniela Bruzzone

Le ricette

Spaghetti alle vongole

Dalle nostre ricette ingredienti per 4 persone... scoprile!

Eolie Islands

Instagram #liparibiz