Toulouse-Lautrec. La collezione del Museo di Belle Arti di Budapest.

Toulouse-Lautrec. La collezione del Museo di Belle Arti di Budapest.

Sono centosettanta le opere provenienti dal Museo di Belle Arti di Budapest che rendono grande la mostra su Toulouse-Lautrec organizzata nel Museo dell’Ara Pacis, nella quale viene ripercorsa la vita del pittore bohémien della Parigi di fine Ottocento, scomparso a soli 36 anni. L’esposizione rende possibile conoscere a fondo l'opera grafica di Toulouse-Lautrec: manifesti, illustrazioni, copertine di spartiti e locandine, alcune delle quali rarità perché stampate in tirature limitate, firmate, numerate e corredate dalla dedica dell'artista. Nelle cinque sezioni all’interno del percorso espositivo sono raccolti i principali punti d’interesse dell’artista: la vita notturna parigina, con i bordelli e i teatri di Montmartre; le attrici di moda all’epoca, come la famosa danzatrice di can can la Gouloue; il grande amore per le corse dei cavalli a Longchamp e per le nuove invenzioni. Henri de Toulouse-Lautrec è considerato il più famoso maestro di manifesti e stampe tra il XIX e il XX secolo. La peculiarità della sua arte ed il conseguente fascino subito dalla borghesia francese dipendono dai soggetti preferiti dal maestro: il proletariato ed il divertimento. Grande fonte d’ispirazione è il quartiere parigino di Montmartre, tanto che la maggior parte delle sue opere sono riconducibili alla vita notturna e ai locali di questa zona. Si tratta di rappresentazioni di istanti di vita quotidiana che Toulouse-Lautrec rimanda a chi si sofferma davanti ai suoi lavori  con un effetto di grande immediatezza: in poco tempo l’artista diventa uno degli illustratori e disegnatori più richiesti di Parigi; gli sono commissionati manifesti pubblicitari per le rappresentazioni teatrali, i balletti e gli spettacoli, oltre che le illustrazioni d’importanti riviste dell’epoca, come la satirica Le Rire. Nel percorso della mostra, oltre alle opere di Toulouse-Lautrec, particolari e rare immagini (fotografie e riprese cinematografiche) di inizio Novecento celebrano la Parigi della Belle Époque. Ed inoltre un’applicazione interattiva guida il visitatore alla scoperta delle tecniche litografiche e di stampa di fine Ottocento, la riproduzione su vasta scala con colori accesi sono chiaramente i presupposti per la nascita del manifesto pubblicitario, di cui Toulouse-Lautrec è  sicuramente stato con la sua arte il precursore. Fino all’8 maggio al Museo dell’Ara Pacis.

di Daniela Bruzzone



Data notizia: 18/01/2016

Tags

Toulouse-Lautrec - mostra - Roma -



Condividi questo articolo

 


Potrebbero interessarti...



Vetrina immobiliare

Vendesi fabbricato San Calogero Lipari
Villa Quattrocchi Lipari Villa Quattrocchi Lipari
420.000
Casetta su due livelli Casetta su due livelli
200.000
Vendesi fabbricato San Calogero Lipari Vendesi fabbricato San Calogero Lipari
155.000
Vendesi primo piano Portinente Lipari Vendesi primo piano Portinente Lipari
280.000

Notizie e interviste dalla Capitale

dalla nostra Daniela Bruzzone

Le ricette

Frittelle di Fiori di Zucca by Anita Scimone

Dalle nostre ricette ingredienti per 4 persone... scoprile!

Eolie Islands

Instagram #liparibiz