Eolie-Nebrodi, " matrimonio d'interessi"

Eolie-Nebrodi, " matrimonio d'interessi" Riceviamo da Aldo Natoli e pubblichiamo: E’ ben lungi dal sottoscritto voler sollevare polemiche sull’argomento Eolie-Nebrodi ma ritengo che quanto affermato dal sig. Giacomo Biviano merita una precisazione. Ho ritenuto di mettere tutti in guardia su un’operazione che nasconde un risvolto ben diverso da quello dello Slow Food. Ho comunque espresso una mia opinione senza obbligare nessuno a condividerla. L’imposizione, egregio sig. Biviano, non fa parte del mio carattere e non rientra nel mio bagaglio culturale. A parte il fatto che da semplice cittadino non ricopro alcun ruolo per assumere decisioni, e tanto meno imporle. Nessuno nega l’importanza che il gemellaggio con altre realtà, per motivazioni varie, riveste. Ma nel caso in questione siamo dinanzi ad un “matrimonio d’interessi” che si sta consumando su una tavola ben bandita, mangiando, mangiando. Parliamo infatti di promozione turistica. Di vendita, o di svendita dell’immagine delle Eolie. Un “apparentamento” quindi, che non può prescindere dalla valutazione preventiva dei costi e dei ricavi.Rifletta! Ieri sera sull'argomento abbiamo ricevuto un comunicato dell'assessore Corrado Giannò: Grande attenzione e sinergia tra le Eolie ed i Nebrodi. Questo si evince da una serie di commenti e prese di posizione riguardo alle iniziative che hanno avuto un loro interessante avvio e che mirano a nuove forme di sviluppo turistico nei due territori. Nei giorni scorsi il Sindaco di Lipari aveva parlato di iniziativa interessante e di strategia di sviluppo che non sia miope ma che guardi lontano. Forte al riguardo la presa di posizione di Giacomo Biviano il quale sostiene che aggregarsi, associarsi vuol dire fare cultura , turismo , conoscenza.Secondo Biviano i migliori accordi si fanno mangiando, poi se si mangia bene è meglio. Ma al di là delle battute non si può fermare una simile iniziativa parlandone in maniera poco chiara e senza conoscenza approfondita. Queste opportunità mirano a rivalutare il territorio e la sua biodiversità attraverso la conoscenza del turismo enogastronomico locale, la valorizzazione e la cultura ambientale, paesaggistica e archeologica del parco dei Nebrodi e delle Eolie in un binomio imprescindibile. Bisogna mirare alla creazione di pacchetti turistici in cui vengano integrate la proposta del mare con quella dei monti, il tutto mediante la proposizione di itinerari turistici sostenibili.E’ necessario avallare un turismo sostenibile e competitivo, con iniziative a medio e lungo termine che possano servire a garantire le condizioni per uno sviluppo rispettoso del nostro patrimonio ambientale e culturale. E’ indispensabile, anche a parere di molti esponenti politici della maggioranza, seguire quello che è attualmente un trand costante di unione, sinergia, gemellaggio con altri comuni. In caso contrario i risvolti potrebbero essere quelli di rimanere isolati, come un arcipelago alla deriva ed in mezzo al mare senza contatti col mondo esterno.

, a cura di Peppe Paino

Data notizia: 10/31/2009

Condividi questo articolo

 


Potrebbero interessarti...



Vetrina immobiliare

Casa Porto delle Genti Lipari
Vendesi attico Lipari Vendesi attico Lipari
280.000
Casa tipica e rudere con terreno Casa tipica e rudere con terreno
199.000
Appartamento vista mare Acquacalda Lipari Appartamento vista mare Acquacalda Lipari
250.000
Casa eoliana San Leonardo Lipari Casa eoliana San Leonardo Lipari
525.000

Notizie e interviste dalla Capitale

dalla nostra Daniela Bruzzone

Le ricette

Frittelle di Fiori di Zucca by Anita Scimone

Dalle nostre ricette ingredienti per 4 persone... scoprile!

Eolie Islands

Instagram #vulcanoconsult