Isole minori, le richieste per la finanziaria

COMUNICATO STAMPA A seguito dell’audizione dei Sindaci delle Isole Minori presso la II Commissione Legislativa dell’ARS – Bilancio e Programmazione, tenutosi in data 16 aprile u.s. su richiesta del Coordinatore Regionale ANCIM Massimo Lo Schiavo, è emersa la forte crisi che il “Sistema Isole” sta attraversando, alla quale deve essere sommata la mancanza di un regime normativo che salvaguardi i territori insulari. A tal fine, in data odierna il Sindaco Lo Schiavo, come concordato durante l’audizione, ha inviato al Presidente della Commissione, On. Dina, un documento frutto di congiunta collaborazione tra i Sindaci delle Isole, in vista dell’adozione della prossima Legge Finanziaria Regionale. Con tale documento, infatti, sono state avanzate specifiche richieste, al fine di scongiurare riduzione sui trasferimenti ai Comuni isolani e tagli a settori di vitale importanza come il trasporto marittimo, che pregiudicherebbero la vita e lo sviluppo delle Isole Minori Siciliane. Ecco le misure richieste con il documento ANCIM Sicilia: “in favore dei Comuni delle isole minori di Sicilia deve essere garantito un trasferimento di risorse, libere da vincoli, pari alle somme assegnate allo stesso titolo nell’anno 2005 maggiorate del tasso programmato di inflazione dall’anno 2005 all’anno in corso”; “in favore dei Comuni delle isole minori di Sicilia deve essere garantito un trasferimento di risorse da destinare ad investimenti e manutenzioni maggiorato del 30% rispetto ai proporzionali trasferimenti previsti per gli altri Comuni di Sicilia; “in favore dei Comuni delle isole minori di Sicilia deve essere garantito un’assegnazione di € 6.000.000,00 annui per il trasferimento dei rifiuti su terraferma a mezzo nave”; “in favore dei Comuni delle isole minori di Sicilia deve essere garantito un congruo trasferimento per interventi di protezione civile ed emergenze ambientali”; “in favore dei Comuni delle isole minori di Sicilia deve essere garantito un trasferimento di € 500.000,00 annui per allineamento del prezzo della benzina alla pompa e del costo di acquisto delle bombole a gas rispetto a quelli praticati sulla terraferma, da assegnare ai comuni che ne disporranno l’utilizzo con le modalità stabilite da apposito regolamento comunale”; “mantenere stanziamento pari a quello dell’anno 2011 per i servizi marittimi e per la continuità territoriale istituendo una commissione programmatoria annuale tra l’Assessorato competente, i Sindaci delle isole minori e le società di navigazione titolari dei servizi”. “abolire l’ addizionale regionale all’ i.r.p.e.f. per i residenti nei comuni delle isole minori di Sicilia” “introdurre una aliquota i.r.a.p. agevolata, pari al 50% di quella ordinaria, per gli operatori che esercitano la loro attività nelle isole minori di Sicilia” “in relazione al D.P.R. 357/97 e al Decreto dell’ Assessore regionale a Territorio e Ambiente del 30 Marzo 2007, stabilire che il contributo per il rilascio delle valutazioni di incidenza si debba versare ai comuni delle isole minori di Sicilia”

a cura di Peppe Paino

Data notizia: 18/04/2013

Condividi questo articolo

 


Potrebbero interessarti...



Vetrina immobiliare

Appartamento piazza Marina Corta Lipari
Vendesi villa antica Lipari Vendesi villa antica Lipari
420.000
Casa Porto delle Genti Lipari Casa Porto delle Genti Lipari
250.000
Villetta Tipica S. Margherita Lipari Villetta Tipica S. Margherita Lipari
155.000
Villa Quattrocchi Lipari Villa Quattrocchi Lipari
420.000

Notizie e interviste dalla Capitale

dalla nostra Daniela Bruzzone

Le ricette

Bavette al pesce spada

Dalle nostre ricette ingredienti per 4 persone... scoprile!

Eolie Islands

Instagram #liparibiz