Portinente, Valastro difende progetto spiaggia 1

Riceviamo da Francesco Valastro, presidente della onlus Portinenti e pubblichiamo: A distanza di pochi giorni dal mio precedente intervento mi sono visto nuovamente costretto a prendere posizione in difesa di questo lembo di litorale, inviando la lettera riportata in calce. Sono amareggiato e addolorato, mi aspettavo un po’ più di lealtà e di collaborazione da parte di tutti. Ribadisco, non voglio ledere gli interessi di nessuno, desidero soltanto che questa spiaggia ritorni ad essere quella di prima, dove poter nuotare tranquillamente e raggiungere la “cassa” di S. Bartolo, oggi con un grosso cavo intorno alla base che forse l’ha fatta o la fa tutt’ora fungere da corpo morto, senza rischiare di essere dilaniati dalle eliche delle imbarcazioni circostanti. Avevo chiesto al Sindaco di potere vedere il suo progetto in modo da potere coniugare l’esigenza di fare presto con quella di spendere il meno possibile utilizzando le sinergie fra pubblico e privato; mi aveva dato una risposta possibilista, ma le dichiarazioni rilasciate ai notiziari non lasciano spazio ad alcun tipo di collaborazione. Mi è stato riferito che il costo di tale progetto si aggira intorno a 1.700.000,00 euro, penso che, in tempi di “spending review”, sarebbe più logico e razionale per gli Organi preposti rilasciare, in deroga alla normativa vigente, l’autorizzazione al prelievo in loco del materiale occorrente per il ripascimento della spiaggia. Sono sicuro che così facendo la spesa non dovrebbe superare i 70.000 euro. D’altronde stiamo parlando di una spiaggia lunga m. 130, larga mediamente m. 20 e profonda mediamente m. 2 (la batimetrica più profonda da colmare non supera i 3 m.), per cui le ns. previsioni di ca. 10.000 mc. di materiale sono più che abbondanti. In questi giorni ho letto sulla Gazzetta del Sud un’intervista al Prof. Ortolani che propone, anche per la spiaggia di Isola Bella di Taormina, lo stesso tipo di ripascimento. Mi preme precisare per l’ennesima volta che nulla può essere fatto in disarmonia con l’Ente locale. Se gli iscritti volessero prendere le distanze dalla su citata lettera lo facciano pure pubblicamente, è giunto il momento di sciogliere i nodi venuti al pettine e non voglio coinvolgerli in eventuali azioni ritorsive che la stessa potrà scatenare. Ringrazio il Sig. Daniele Corrieri per la sua solidarietà, però, al momento, non posso condividere l’ipotesi dell’insabbiamento perché il progetto non è stato ancora ufficialmente presentato per mancanza di adesioni, né quella di deturpazione del panorama perché sarà ripristinata la spiaggia esistente al momento della costruzione delle ville, né quella di disturbare i sonni dei villeggianti perché ci opporremo a tutte quelle iniziative che potenzialmente possono arrecare danni e disturbi ai bagnanti e ai residenti. Voglio pensare che le sue non siano basse insinuazioni, ma sane provocazioni. Rattoppato per come sono la mia aspettativa di vita è breve e, forse, ha ragione un carissimo amico che mi ha detto: “tu mori ma sta praia ‘unna vidi”. segue

a cura di Peppe Paino

Data notizia: 8/27/2012

Condividi questo articolo

 


Potrebbero interessarti...



Vetrina immobiliare

Casa eoliana San Leonardo Lipari
Villa Urbana Lipari Villa Urbana Lipari
1.450.000
Appartamenti Quattropani Lipari Appartamenti Quattropani Lipari
150.000
Villa Mulino a Vento Lipari Villa Mulino a Vento Lipari
1.000.000
Casa indipendente Montegallina Lipari Casa indipendente Montegallina Lipari
300.000

Notizie e interviste dalla Capitale

dalla nostra Daniela Bruzzone

Le ricette

Bavette al pesce spada

Dalle nostre ricette ingredienti per 4 persone... scoprile!

Eolie Islands

Instagram #vulcanoconsult