Bani culturali, " Ben vengano i mecenati"

Bani culturali, " Ben vengano i mecenati" Palermo - “La proposta dell’assessore ai Beni culturali Antonello Antinoro? Sono perfettamente d’accordo. Anzi, a dir la verità, sono stato proprio io, quando ho reso le dichiarazioni programmatiche a Sala d’Ercole, ad anticipare tale ipotesi. E’ chiaro che non si tratta di vendere il nostro patrimonio culturale ai privati. Pensiamo, invece, a grandi mecenati che hanno tutto l’interesse a venire a investire in Sicilia. Va da sé che i criteri di selezione per l’individuazione di questi mecenati saranno rigorosissimi”. Così il presidente della Regione Siciliana, Raffaele Lombardo, commenta il progetto che punta a una nuova gestione dei beni culturali dell’Isola. Il presidente ha dichiarato che il gruppo Lukoil, che ha rilevato il 49% della raffineria Isab di Priolo, è pronto a investire un miliardo e 300 milioni di euro nell’Isola. “Non vedo nulla di strano - aggiunge Lombardo - se un privato, con i propri soldi, vuole valorizzare una parte del nostro patrimonio culturale che oggi, lo ricordo, è sotto utilizzato. L’importante è intendersi su quello che si deve fare e su come farlo. Tutto, è chiaro, deve avvenire sotto il controllo del pubblico, cioè della Regione e, in particolare, delle soprintendenze. Una volta fissati questi paletti, si potrà cominciare a operare”. Lombardo ha citato un paio di esempi: la valorizzazione di Noto antica (oggi ancora sepolta) e l’arrivo, nel 2010, della Venere di Morgantina.“Se un privato ci aiuterà, con proprie risorse, a far venire alla luce Nota antica - ha precisato Lombardo - sarà il ben venuto. Nel 2010 la Venere di Morgantina verrà riportata in Sicilia e se un privato realizzasse ad Aidone un grande museo e, magari, risolvesse i problemi della viabilità stradale di questa parte dell’ennese? Avremmo tutto da guadagnare. So che l’assessore Antinoro ha già parlato con i vertici del Paul Getty Museum di Los Angeles. Chissà, magari potrebbe essere questo gruppo a lanciare Aidone nel firmamento internazionale del grande turismo culturale”. “Nessuno vuole vendere o svendere il grande patrimonio culturale della Sicilia - conclude Lombardo - si tratta soltanto di metterlo a frutto con intelligenza e passione. Questo farà aumentare il flusso di turisti nella nostra regione. Gente che mangerà nei nostri ristoranti e dormirà nei nostri alberghi”.

, a cura di Peppe Paino

Data notizia: 7/4/2008

Condividi questo articolo

 


Potrebbero interessarti...



Vetrina immobiliare

Vendesi casa via Marina Garibaldi Canneto Lipari
Lipari rudere sul mare Lipari rudere sul mare
65.000
Villa indipendente Pianoconte Villa indipendente Pianoconte
350.000
Vendesi attico Lipari Vendesi attico Lipari
280.000
Rudere panoramico Lipari Rudere panoramico Lipari
230.000

Notizie e interviste dalla Capitale

dalla nostra Daniela Bruzzone

Le ricette

Carciofi ripieni

Dalle nostre ricette ingredienti per 4 persone... scoprile!

Eolie Islands

Instagram #vulcanoconsult