Salpa il Bio – distretto delle Eolie: insieme si può!

Salpa il Bio – distretto delle Eolie:  insieme si può!

LIPARI – È appena nato e già comincia a far vedere i suoi frutti. Proprio di frutti si parla quando accenniamo al Bio – Distretto Eoliano, il fiore all’occhiello delle sette Isole, il primo in Sicilia, il dodicesimo in Italia, appena costituito dall’iniziativa congiunta della Federalberghi Isole Eolie, Associazione Pro Stromboli Onlus, AIAB Sicilia- Associazione Italiana per l’Agricoltura Biologica e l’International Networking of Eco Regions.

Alla prima riunione, tenutasi a Lipari nei giorni scorsi, il presidente Danilo Conti ha rimarcato quanto il Bio-distretto sia un’imperdibile opportunità per mettere in rete il grande lavoro svolto in precedenza in modo non coordinato da associazioni, amministrazioni pubbliche, operatori agricoli e turistici, dando vita ad un vero e proprio laboratorio permanente di idee ed iniziative ad alto profilo culturale, che punta ad uno sviluppo etico, equo e solidale del territorio, fondato sul modello biologico. “Il Bio-Distretto – ha detto - non può prescindere da una valutazione complessiva dell’ecosistema marino e terrestre di cui le Eolie fanno parte; valuteremo e prenderemo posizione a tempo debito relativamente agli strumenti di pianificazione, tutela e valorizzazione del nostro territorio”.

Il presidente ha, quindi, illustrato una serie di potenziali interventi e raccolto tra i presenti alcune schede con le istanze che andranno a comporre il piano strategico. Il piano – di durata triennale - prevedrà interventi che verteranno su alcuni assi verticali (ambiente, agricoltura, turismo e alimentazione) ed uno trasversale (informazione e diffusione).

Il primo incontro è stato arricchito dal coinvolgimento di alcuni produttori biologici. L’azienda olivicola Grottafumata ha dimostrato, raccontando la propria esperienza, come sia possibile rinunciare totalmente all’utilizzo di pesticidi e concimi chimici e, nel contempo, produrre un olio con bassi valori di acidità e buoni livelli di perossidi e polifenoli a prezzi interessanti. La Realpane ha spiegato come si possa – rinunciando a molti macchinari e allungando i tempi d’impasto e di lievitazione – ottenere un pane che utilizza antichi grani siciliani rinunciando a farine ad alto contenuto di glutine e ad acceleratori di lievitazione. Il caseificio Lo Piccolo ci ha raccontato come, con grandi sacrifici, da due generazioni riescono ad ottenere - nell’isola di Vulcano - formaggi e ricotte biologiche, utilizzando esclusivamente latte proveniente dai propri allevamenti in loco. L’incontro si è concluso con un’apprezzatissima degustazione dei prodotti biologici selezionati per l’occasione: un esempio che insieme si può … e anche bene!

 

di Rosa Maria Ciulla



Data notizia: 04/05/2016

Tags

biodistretto - eolie - agricoltura - grani antichi -



Condividi questo articolo

 


Potrebbero interessarti...



Vetrina immobiliare

Villa Quattrocchi Lipari
Casa padronale con vigneto Lipari Pianoconte Casa padronale con vigneto Lipari Pianoconte
520.000
Vendesi casa da ristrutturare Acquacalda Lipari Vendesi casa da ristrutturare Acquacalda Lipari
160.000
Rudere sul mare con progetto Rudere sul mare con progetto
300.000
Villa Quattrocchi Lipari Villa Quattrocchi Lipari
420.000

Notizie e interviste dalla Capitale

dalla nostra Daniela Bruzzone

Le ricette

Ciàule Cà Cipuddàta By Vera Puglisi

Dalle nostre ricette ingredienti per 4 persone... scoprile!

Eolie Islands

Instagram #liparibiz